Condividi la notizia

POLITICHE GIOVANILI 

Opportunità di incontro, confronto e crescita

La sostenibilità del progetto Explora sarà garantita, oltre che dai comuni stessi, anche dalla possibilità di accedere ai finanziamenti europei, da Lusia (Rovigo) l’intento di coinvolgere i giovani e le future generazioni 

0
Succede a:

LUSIA (RO) - Prende ufficialmente il via da Lusia il progetto Explora! Idee, spazi, opportunità. Martedì 18 febbraio i giovani amministratori capitanati dal coordinatore del Comitato Intercomunale per le Politiche Giovani e vicesindaco del comune di Lusia Michele Bassani sono tutti concordi nel fissare i punti cardine del progetto e della squadra nelle parole “opportunità per i giovani” e “fare rete”.

Ma partiamo dall’inizio: il comitato nasce nel 2012 per avviare progettualità rivolte ai giovani e costruire sinergie atte a coinvolgere le nuove generazioni. Dal flash mob del 2013 “Mettiamoci in mostra” incentrato sul problema della ricerca del lavoro ne è passata di acqua sotto i ponti e i comuni aderenti da 12 sono diventati 16 tra cui Arquà Polesine, Badia Polesine, Canda, Castelguglielmo, Costa di Rovigo, Frassinelle Polesine, Lendinara, Lusia, Pincara, Trecenta, Villamarzana, Villanova del Ghebbo, Bagnolo di Po, Fratta Polesine, Giacciano con Baruchella e San Bellino.

Explora nasce proseguendo l’attività intrapresa il biennio scorso coordinato dal comune di Lendinara con l’intento di coinvolgere i giovani dai 14 ai 30 anni per conoscerli e fornendo loro opportunità di incontro, confronto e crescita partendo proprio dai loro interessi. Ovviamente il tutto si basa sull’utilizzo delle nuove tecnologie, in questo caso tramite scansione di QrCode che linkerà direttamente alla pagina del questionario da compilare, mentre nei siti internet e pagine social dei comuni coinvolti sarà possibile consultare le line guida programmatiche per il biennio 2019-2020 del comitato delle politiche giovanili.

La sostenibilità del progetto sarà garantita oltre che dai comuni stessi anche dalla possibilità di accedere ai finanziamenti europei che risulterebbero irraggiungibili dal singolo ente, ma che potrebbero diventare fonte preziosa cui attingere grazie alla collaborazione per il raggiungimento di uno scopo univoco. 

Articolo di Giovedì 20 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it