Condividi la notizia

DUE CONTAGI A VO' EUGANEO

Ospedale di Schiavonia chiuso per Coronavirus. Luca Zaia: lo svuotiamo [VIDEO]

Il presidente della Regione Veneto: "Ho preso la decisione di svuotare l'ospedale per sanificarlo. A Vo' Euganeo chiusi tutti i luoghi pubblici"

0
PADOVA - Da Padova Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, comunica quanto deciso dalla task force per fronteggiare l'emergenza dell'epidemia di coronavirus. I contagiati sono due persone settantennni di Vo' Euganeo. Mandati allo Spallanzani i loro test.

"Ho chiesto alla Protezione civile di allestire un primo campo base con le tende riscaldate in localita' Schiavonia (Monselice, nel padovano, ndr), semplicemente da un punto di vista prudenziale. Si fara' lo screening su tutti i dipendenti dello Schiavonia e sui pazienti che possono aver avuto rapporti coi contagiati e su tutti i cittadini di Vo' Euganeo.

Ci sara' la chiusura di tutto quello che e' pubblico a Vo', quindi bar, ristoranti, scuole e tutto quello che e' aggregazione. Utilizziamo misure massime per costruire un cordone sanitario sufficiente". Cosi' il governatore Luca Zaia parlando a margine della riunione d'urgenza sul Coronavirus in corso a Padova.


Proprio all'ospedale di Schiavonia, a Monselice, nel padovano, erano state inizialmente ricoverate le persone oggi risultate positive al coronavirus. "Consideriamo anche di riuscire a svuotare l'ospedale di Schiavonia nel giro di 5-6 giorni, nella migliore delle ipotesi per fare un vuoto sanitario dell'ospedale, nella peggiore per dedicare l'ospedale anche alla cura - ha continuato - L'ospedale verra' svuotato totalmente su mia volonta', progressivamente, tenendo monitorate le condizioni di salute di tutti i pazienti. Sono modalita' importanti, ma ho parlato con Borrelli ed e' mia volonta' di dare una risposta forte, poi io spero che si faccia tutto per poco o nulla, pero' due persone positive ci sono e ci sono altre persone che hanno sintomi influenzali che dovremo verificare velocemente tra i parenti e le persone che hanno frequentato i contagiati, quindi si stanno aprendo ad ombrello tutta una serie di misure a tutela della salute dei cittadini".

"Svuotare l'ospedale di Schiavonia significa non ricoverare piu' nessuno, siccome la permanenza media in ospedale in Veneto e' di massimo sei giorni significa che tra sei giorni l'ospedale non ha piu' pazienti. I familiari delle due persone contagiate sono gia' all'ospedale di Schiavonia per i tamponi" ha infine precisato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.
Articolo di Venerdì 21 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it