Condividi la notizia

ALLARME CORONAVIRUS

Prima misura straordinaria per Coronavirus in Polesine: Lendinara chiude le scuole fino a marzo

In maniera precauzionale, per capire l'entità del contagio, le scuole di Lendinara rimarranno chiuse per tutta la settimana. Decisione presa dal sindaco Luigi Viaro e condivisa con la dirigente scolastica

0
Succede a:
LENDINARA (Rovigo) - Si è riunito questa mattina il tavolo degli organizzatori del 45° Carnevale dei bambini di Lendinara (LEGGI ARTICOLO), presenti con il sindaco, Flavio Rizzi coordinatore della Protezione civile, la Polizia locale, Marziano Toso con il comitato carnevale, Claudio Martello presidente della Pro Loco, Simone Meneghini direttore del centro commerciale Base, Don Michele Samiolo per l’Unità pastorale e si è deciso di rinviare al 15 marzo p.v. l’edizione del carnevale.

Informato il Prefetto e la dirigente scolastica Riviello, il Sindaco informa che "la chiusura delle scuole si protrarrà fino al  1 marzo, per completare la settimana già comunque corta per i giorni concessi da calendario scolastico per il carnevale del Veneto. Questa sospensione permetterà di capire la reale dimensione delle criticità nella nostra realtà lendinarese, con maggior precisione e precauzione.

Analogamente alla sospensione della manifestazione del carnevale, si invita la cittadinanza a prestare massima attenzione nel partecipare ad eventi pubblici e/o privati, esempio conviviali o altri momenti aggregativi al fine di condividere questo momento particolare per le nostre comunità".

Il sindaco Luigi Viaro ricorda che il normale comportamento igienico, è rispetto per la propria persona e per gli altri.
"Agli esercizi pubblici si rivolge l’invito ad utilizzare materiale monouso anche per contribuire a mantenere sereno il clima e a non creare inutili allarmismi.
Per ogni altra forma di attività che comporti un ammassamento o un ritrovo, tipo attività in palestre e attività pubbliche, la raccomandazione principale è quella che rispettando la propria persona, si rispetta anche quella degli altri.



Non avendo ancora chiaro l’ampiezza dell’evento e le ripercussioni che tale situazione potrà comportare sul nostro territorio, si richiede alla popolazione a tutti massima cura dei particolari igienico sanitari e soprattutto di non inflazionare con affermazioni infondate il già ricco repertorio allarmistico che in queste ore si è diffuso".

Il Prefetto ha comunicato che lunedì mattina è stato convocato un tavolo provinciale straordinario per la salute pubblica, seguiranno aggiornamenti.
Articolo di Sabato 22 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it