Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Sono ripresi i cantieri in Vangadizza

Ora, gli interventi di recupero interessano il chiostro, dove è stata montata un’impalcatura e “confezionato” parte del loggiato. A Badia Polesine (Rovigo) si punta al pieno recupero dell’abbazia

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) – “Cercheremo di completare il recupero dell’abbazia” aveva promesso l’assessore ai lavori pubblici Fabrizio Capuzzo, e pare proprio questa sia la volta buona.

Come anticipato nella presentazione del bilancio 2020 dall’assessore ai Lavori pubblici, sono riprese le opere di restauro all’abbazia della Vangadizza, il monumento simbolo di Badia Polesine, finanziate grazie al bando regionale relativo ai luoghi della Prima guerra mondiale. Affidati alla ditta Ghiotti di Trecenta e iniziati in questi giorni, i lavori dovrebbero terminare alla fine della primavera.

Qualche mese fa erano state ultimate le opere complementari, come la creazione di uscite di sicurezza e l’installazione dell’ascensore, per rendere agibili gli spazi in cui sorgerà la futura biblioteca anche agli anziani e ai disabili. Ora, gli interventi di recupero interessano il chiostro, dove è stata montata un’impalcatura e “confezionato” parte del loggiato. In seguito dovrebbero interessare il loggiato superiore per renderlo fruibile ai frequentatori della futura biblioteca, che nei mesi estivi potranno rilassarsi in quest’area recuperata alla lettura. Questo nuovo stralcio di lavori comprende la manutenzione del manto di copertura con eventuale rimozione delle tegole non più recuperabili. Sono previsti inoltre la stuccatura di lesioni, il rinforzo della muratura e delle “teste” delle travi esistenti, interventi alla pavimentazione, il restauro dell’intonaco esterno, la fornitura e la posa di un parapetto in ferro lavorato, di corpi illuminanti e di elementi di legno che serviranno a costituire un tavolo di lettura e la seduta e lo schienale delle panche. L’amministrazione comunale intende completare il progetto di riqualificazione con le opere d’illuminazione e di sistemazione del loggiato e relativo pavimento, recupero del colonnato e architravi. 

Prima del programmato trasferimento della biblioteca civica Bronziero da via Don Minzoni alla Vangadizza, l’esecutivo guidato da Giovanni Rossi ha intenzione provvedere agli arredi interni. Seguirà la sistemazione degli ambienti in cui hanno sede il Sodalizio Vangadiciense ed il Crab, in un contesto di coerenza complessiva d’intervento.

Il nuovo stralcio di lavori è realizzato grazie al contributo concesso dal Gal-Avepa, pari a 188mila euro su 246mila totali dell'intervento.

U.M.B.

Articolo di Sabato 22 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it