Condividi la notizia

BASKET PROMOZIONE MASCHILE 

Bastano due vittorie per il primo posto assicurato

Rovigo corre veloce, il Cipriani è già ai playoff, +10 sulla seconda, e coach Maurizio Ventura continua a predicare umiltà e compattezza 

0
Succede a:

ROVIGO - Sono sempre più impressionanti i numeri del Cipriani Nuovo Basket Rovigo, che a Battaglia Terme ha vinto di 38 punti, conquistando la diciannovesima vittoria su altrettanti incontri, e con uno scarto medio di quasi venti punti dall’inizio del campionato. Con i playoff già in tasca da diverse giornate, e con un +10 sulla seconda della classe, bastano due vittorie (forse una se Abano Montegrotto dovesse perdere prima) per avere la matematica certezza del primo posto in classifica. Ma dirigenza, staff e giocatori rossoblù non cambiano modo di vedere il futuro: si pensa ad una partita alla volta, con la solita umiltà.

A Battaglia Terme, il Cipriani ha mostrato due facce: la brutta e la splendida. “Abbiamo iniziato con un parziale di 19 a 0 a nostro favore – analizza coach Maurizio Ventura – S’è visto un gran bel gioco, anche nel reparto dei nostri lunghi, dove abbiamo lavorato molto in settimana. Siamo stati davvero belli da vedere. La classica situazione idilliaca per un coach. Poi, inaspettatamente, è arrivato un blackout: zero gioco e con i giocatori che erano evidentemente nervosi fra di loro. Un quarto e mezzo figlio dei pensieri che non dovremmo avere, con le vecchie abitudini del Rovigo di due anni fa: proteste, indisciplina e vittimismi”. Tornati in campo dopo l’intervallo, il Cipriani ha ripreso a macinare gioco e bel basket. “Confesso – continua il tecnico del Rovigo – che nello spogliatoio ho fatto una sfuriata, che è stata evidentemente recepita. Il terzo quarto è stato di una bellezza unica, non solo per i 27 punti realizzati. Ramos ha ripreso coraggio, Tiberio puntava finalmente sul contropiede e sulle cose che sono di sua pertinenza senza voler strafare. Una regia, da parte di Demartini e poi di Ramos, che ha dato frutti. Un Gobbo sostanzioso. Ci siamo affidati alle cose che sappiamo fare bene, a partire dalla difesa, quasi impenetrabile negli ultimi due quarti. Dobbiamo eliminare questi pericolosi blackout, perché nei playoff non ce li possiamo permettere”. L’emergenza degli infortunati quest'anno ha avuto una pausa per una sola partita (quella contro Abano). Ora sono assenti Bombace e Grignolo. In vista del match contro Usma Caselle, mancherà pure Doati (impegni di lavoro). “Nei momenti di difficoltà, vedi ad inizio stagione quando era assente Bombace, la squadra si è molto compattata. In realtà i problemi sono venuti fuori quando abbiamo avuto l’organico al completo, ovvero quando tutti volevano guadagnarsi il proprio minutaggio. Diciamo che contro Usma (venerdì 28, ore 21:15 al palasport di Rovigo, ndr) – conclude Ventura – sarà un bellissimo banco di prova viste le assenze di Bombace e Doati. Sono molto fiducioso perché i ragazzi hanno capito la lezione dei primi due quarti di Battaglia”.

Articolo di Lunedì 24 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it