Condividi la notizia

RUGBY TOP12

Il colosso tongano Maile Mamao è arrivato a Rovigo

La FemiCz Rovigo ha una freccia in più nell’arco, Maile Mamao jr è atterrato a Venezia giovedì 27 febbraio, nella tarda serata è giunto al Battaglini. Un rinforzo di peso nella linea dei tre-quarti 

0
Succede a:
Maile Mamao e Roberto Roversi

ROVIGO - E’ atterrato a Venezia intorno alle 17 e 15 di giovedì 27 febbraio, con volo proveniente da Parigi, partendo da Bayonne. Maile Mamao jr è l’ultimo acquisto della FemiCz Rovigo, un colpo di mercato necessario per avere maggiore profondità in un reparto dove ci sono molti giovani. Gioca prevalentemente primo centro,  117 chili di peso per garantirsi un varco nella difesa avversaria, 187 centimetri che di fatto ne fanno un colosso. 

Con Diego Antl nel ruolo di secondo centro, formerà una coppia di assoluto spessore. Ha tre mesi di tempo per dimostrare di valere una eventuale conferma. Proveniente dal club francese di Top 14 Aviron Bayonnais, Mamao è nato a Fotua (Tonga) il 7 gennaio 1996, è alto 187 cm. e pesa 117 kg. Dal 2015 milita nell'Aviron Bayonnais, club del Top 14 francese con il quale in questa stagione ha disputato due match di Challenge Cup e una partita di Top 14. Troppo poco, di qui l’avventura in Italia in un club che ha grosse ambizioni.

Maile Mamao jr sosterrà le visite mediche di rito venerdì, lunedì 2 marzo comincerà gli allenamenti con la sua nuova squadra.
Non è il primo tongano a vestire la maglia rossoblù, prima di lui Willie Ofahengaue, che però giocava con la nazionale dell’Australia. Ad accoglierlo allo stadio Battaglini alle 18 e 30 il direttore generale, Roberto Roversi, la maglia numero 12 già pronta con stampato il suo nome, ma Maile Mamao è chiaro “Posso giocare primo o secondo centro, ma anche ala”.

“Di Rovigo non so nulla (avrà modo di farlo nei prossimi giorni, ndr), ma sono contento di questa opportunità, mi sono allenato fino a lunedì, quindi sono in perfetta condizione atletica e pronto per giocare”. Alla domanda se ama più difendere o attaccare, risponde che non fa differenza, ma fa un gesto eloquente sulla definizione di 'placcaggio'. Da un isolano con il suo fisico ci si aspetta molto.

I Bersaglieri dopo la vittoria della Coppa Italia, e il primo posto con ben sette punti di vantaggio, dovrebbero riprendere il campionato il 7 marzo in casa con il Colorno alle 19, salvo ulteriori rinvii dovuti all’emergenza coronavirus. Squadra che ha di fatto ripreso gli allenamenti con una giorno di ritardo, dopo lo stop preventivo per le restrizioni della Regione Veneto. Rossoblù che si sono allenati a porte chiuse, rinviato il match con le Fiamme Oro, come tutto il campionato di Top12.

Giorgio Achilli

 

Articolo di Giovedì 27 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it