Condividi la notizia

MOTORI

Bolza corse è protagonista nella sua Rijeka

Il tracciato croato torna a confermarsi terreno di caccia prediletto per il sodalizio di Adria (Rovigo), con un secondo ed un terzo assoluto sotto l'insegna di casa Seat

0
Succede a:

ADRIA (RO)  – Bolza Corse ed il circuito di Rijeka, un matrimonio che da sempre ha dato numerose gioie al team adriese, eccezion fatta per lo scorso mese di Novembre, e che è tornato a brillare in occasione della tradizionale quattro ore, disputata nel recente weekend.

La compagine polesana, decisa più che mai a riscattare la sfortuna patita sul finale della scorsa stagione, si è presentata in forze, schierando due equipaggi di livello assoluto.

Gli alfieri, tutti al volante di vetture di casa Seat, si sono dimostrati più forti del Coronavirus e delle condizioni meteo avverse, occupando il secondo ed il terzo gradino del podio assoluto.

Alla guida della nuova arma di casa Bolza Corse, la Cupra TCR, il vicentino Andrea Marchesini, il mantovano Matteo Barozzi ed il neo arrivato Fabiano Verdi, direttamente dalla bergamasca, hanno concluso con un ottimo secondo posto nella generale e nella propria categoria, condotti dal muretto dei box da Alessio Rossano Bellan, il quale ha messo da parte tuta e casco.

“La nuova Cupra è una vettura sensazionale” – racconta Barozzi – “e ci ha permesso di tornare a fare la voce grossa qui a Rijeka, dove Bolza Corse domina la scena da parecchie stagioni. Siamo molto soddisfatti di questa nuova vettura, molto potente e veloce. Adrenalina a non finire. Se calcoliamo che siamo alla prima uscita, chiusa al secondo assoluto, possiamo dire che i margini di miglioramento sono notevoli. Dovremmo anche aver segnato il miglior tempo in gara ed il record assoluto del tracciato. Grazie ai miei compagni ed a tutto il team Bolza Corse.”

Nella scia del primo tridente ha concluso la seconda vettura di casa Bolza Corse, quella Seat Leon Supercopa che tante soddisfazioni ha portato in dote alla squadra. A condurla sul terzo gradino del podio assoluto ci ha pensato la coppia, tutta adriese, composta da Andrea Weisz e Marco Discanni, seguiti in gara da Sara Barazzutti.

Dopo il bel terzo posto di classe siglato a Novembre 2019, sullo stesso tracciato, i due hanno mantenuto un passo costante, battendo anche un malessere che ha colpito il povero Weisz.

“Il weekend è stato un costante crescendo” – racconta Weisz – “e, grazie al lavoro dei ragazzi di Bolza Corse, siamo saliti sul podio assoluto. Sono soddisfatto per il team, meno per me stesso. Volevo migliorare il mio ritmo, durante il mio stint, ma ho avuto un problema di stomaco che mi ha fatto penare. Non so se sia dovuto ai nuovi occhiali che ho usato in gara. Quel che conta è che abbiamo portato Bolza Corse dove si merita, anche se ci è sfuggita la vittoria.”

Gli fa eco la presidente di Bolza Corse, Paola Bolzoni. “Tornare protagonisti a Rijeka” – conclude Paola Bolzoni (presidente Bolza Corse) – “è stato il modo migliore per portare al debutto la nuova Seat Cupra TCR. Anche la Leon ha confermato la propria competitività. Un risultato che va condiviso con i nostri meccanici Stefano e Nicola.”

Articolo di Mercoledì 4 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it