Condividi la notizia

CALCIO SECONDA CATEGORIA

Il Papozze perde un pezzo, Gregnanin potrebbe lasciare la società

Il direttore sportivo, dopo una stagione non ancora conclusa, ma ormai compromessa, sembra aver altre prospettive per il prossimo campionato; le voci sono sempre più insistenti e lo affiancano all'ambiente di Porto Viro (Rovigo)

0
Succede a:
PAPOZZE (Rovigo) - La notizia ovviamente non è ufficiale, ma le voci sono sempre più insistenti: il direttore sportivo Andrea Gregnanin potrebbe lasciare il Papozze a fine stagione 2019 - 2020. Gregnanin era arrivato all'inizio del campionato 2018 - 2019, dopo mezza stagione in prima categoria al Crespino, dove non aveva avuto particolare successo, ma comunque aveva lavorato nel miglior modo possibile. 

Con il suo arrivo nella società giallonera ha saputo fare subito la differenza, portanto giocatori di tutto rispetto come Mazzucco, Soncin e Crepaldi, oltre ad affiancarsi un allenatore di prestigio come Sandro Tessarin. In un anno ha raggiunto il risultato della Coppa Disciplina, oltre al terzo posto e perdendo di poco nelle semifinali playoff. 

Quest'anno, purtroppo, la situazione non è andata nel migliore dei modi, con le prospettive che erano ben diverse. Mazzucco non ha più funzionato come lo scorso anno e la squadra ha risposto diversamente, nonostante i componenti fossero uguali. Un mezzo fallimento se così si vuol dire, che potrebbe aver portato Andrea Gregnanin a ripensare il proprio futuro. 

Voci lo affiancano all'ambiente portovirese, dove il patron Franco Bresciani avrebbe piacere di aver un altro sostegno, ma soprattutto una persona d'esperienza, che in un'eventuale prima categoria potrebbe rivelarsi essenziale. Un vero peccato per una società giallonera che aveva già perso diversi componenti dopo le elezioni e che in questo momento rischia di perdere un'altra colonna portate. 
Articolo di Venerdì 6 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it