Condividi la notizia

COVID-19 CORBOLA

Domeneghetti: Rimanere a casa per salvaguardare la salute di tutti

Il sindaco di Corbola (Rovigo) spiega le proprie prese di posizione con l'emergenza sanitaria che è in atto in questi giorni, cercando di responsabilizzare tutti i propri concittadini

0
Succede a:
CORBOLA (Rovigo) - Il sindaco di Corbola lancia un appello ai propri concittadini, ossia quello di rispettare tre principi importanti: quello di evitare i raggruppamenti. "Un monito va soprattutti ai ragazzi che si trovano nei parchi, questo non deve essere fatto, visto che si tratta comunque di un assembramento, mentre un consiglio va anche ai genitori dei bambini che non devono ritrovarsi fuori, visto che comunque il virus può essere trasmesso". Così proprio il primo cittadino corbolese, che specifica poi. 

"Laddove c'è necessità di salute, di fare la spesa o lavoro, bisogno ugualmente mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro, dato che anche questo è importante". "Ma il principio base è quello di stare a casa il più possibile e non uscire se non è strettamente necessario". 

"Continuerà il supporto degli anziani portando pasti e medicine, oltre al trasporto per visite strettamente necessarie". Proseguendo: "Il Ciass rimane chiuso al pubblico e nessuno può entrarvi, questo per salvaguardare l'incolumità dei nostri nonni". 

Concludendo: "Infine vorrei fare un plauso a tutti gli operatori sanitari, infermieri e medici che in questo momento si stanno adoperando quotidianamente per l'emergenza".
Articolo di Giovedì 12 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it