Condividi la notizia

EMERGENZA STRAORDINARIA CORONAVIRUS

De Luca: "Più ci impegnamo, prima usciamo dall'emergenza" [VIDEO]

Il prefetto spiega il nuovo Dpcm: l'imperativo categorico è restare a casa ed uscire esclusivamente se indispensabile

0
Succede a:
ROVIGO - Il prefetto di Rovigo Maddalena De Luca nella giornata di martedì 12 ha illustrato ai sindaci del Polesine il nuovo decreto della Presidenza del consiglio dei Ministri volto a ridurre il numero delle persone che circolano sul territorio (LEGGI ARTICOLO) ed ha condotto un nuovo comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica dove l'imperativo categorico è stato: controlli severissimi per il rispetto del restare a casa.

De Luca ha ringraziato i cittadini per l'osservanza delle prescrizioni (LEGGI ARTICOLO), così come i Carabinieri che nella mattinata hanno denunciato penalmente l'evasione di un professionista dal regime di isolamento fiduciario (LEGGI ARTICOLO) la Polizia di Stato (LEGGI ARTICOLO) per i controlli alla circolazione, la Guardia di Finanza e la Polizia locale (LEGGI ARTICOLO) per le verifiche nei negozi aperti e le aziende.


"Abbiamo avviato controlli severissimi - dice il Prefetto - Sono emerse situazioni inaccettabili in quanto stiamo parlando della salute di tutti i cittadini, come quella di un professionista che, in isolamento domiciliare, ne è uscito e si è recato al lavoro. Per questo genere di violazioni si applica un comportamento inflessibile da parte delle forze dell'ordine: la denuncia penale".

"Più ci impegneremo nel rigido rispetto delle norme prima ritorneremo alla normalità. Non c'è altro modo di vincere questo terribile virus, se non quello di bloccarne la diffusione riducendo il più possibile qualsiasi rapporto interpersonale".
Articolo di Giovedì 12 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it