Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

In paese il bar era aperto, denuncia immediata dei militari dell’Arma

I Carabinieri a Canda (Rovigo), nonostante l’ordine perentorio di chiusura, dopo il decreto per l’emergenza Coronavirus, hanno trovato il bar aperto. Denunciati due coniugi. Altri 15 invece sono stati trovati fuori dal comune di residenza

0
Succede a:

CANDA (RO) - Nella mattinata del 12 marzo 2020, i Carabinieri della stazione di Castelguglielmo (Ro), nell’ambito dell’attività di controllo relativa al rispetto delle prescrizioni adottate per contrastare e contenere il diffondersi del virus “codis-19” (LEGGI ARTICOLO) hanno denunciato in stato di liberta’ alla Procura della Repubblica di Rovigo per la violazione dell’art 650 c.p. – inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, due coniugi titolari di un bar nel comune di Canda (Ro), per aver arbitrariamente aperto l’esercizio pubblico in violazione del decreto del presidente del consiglio dei ministri dell’11 marzo 2020.

Nella giornata di ieri 12 marzo 2020, nell’ambito dell’intera provincia di Rovigo (LEGGI ARTICOLO), i Carabinieri delle varie stazioni hanno denunciato in stato di libertà complessivamente 15 persone che, sottoposte a controllo, non hanno fornito giustificato motivo sullo spostamento dalla loro abitazione situata in altro comune.

 

 

 

Articolo di Venerdì 13 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it