Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Si allena a 15 chilometri da casa, denunciato

Polizia di Stato in campo a Rovigo e provincia per verificare gli spostamenti dei cittadini, ci si può muovere solo per motivi validi. 35 le persone fermate, una denuncia nella giornata di venerdì 13 marzo

0
Succede a:

ROVIGO - Polizia di Rovigo impegnata giorno e notte per controllare il rispetto del decreto del Consiglio dei Ministri, per uscire di casa bisogna avere validi motivi: lavoro, spesa e salute, tutto il resto è differibile.

Nella giornata di venerdì 13 marzo gli uomini della Questura di Rovigo hanno controllato 35 persone, denunciata un soggetto che si stava allenando transitando in città, ma ben distante dal proprio comune di residenza, ben 15 chilometri. Deve rispondere di inosservanza delle disposizioni delle Autorità disposte per contenere il diffondersi del Coronavirus.

La Polizia di Stato confida nella collaborazione dei cittadini, è fondamentale rispettare le prescrizioni imposte, è una vera e propria emergenza sanitaria, bisogna avere pazienza e rispettare le regole.

Sono oltre settemila persone denunciate in un giorno per aver violato le misure restrittive introdotte con i provvedimenti governativi per l'emergenza coronavirus. Secondo gli ultimi dati del Viminale, sono state controllate complessivamente 157.271 persone, 6.942 delle quali denunciate per violazione delle misure e 276 per false dichiarazioni. Sono stati inoltre controllati 83.454 esercizi commerciali e denunciati 239 negozianti.

 

Articolo di Sabato 14 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it