Condividi la notizia

DANTE ADRIA

Dantedì approda anche ad Adria

Due cicli di letture nel 2020 e uno nel 2021 per ricordare il sommo poeta e continuare a ravvivare la bellezza della sua opera più importante, ossia la Divina Commedia, tutto questo grazie ai tanti letterati della cittadina adriese (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Entra nel calendario nazionale il Dantedì. La giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri è stata istituita dal governo lo scorso gennaio con lo scopo di ravvivare ogni anno la memoria del sommo poeta e padre della lingua Italiana. Una data, il 25 marzo, suggerita dagli studiosi, come data indicativa dell’inizio del viaggio ultraterreno del poeta “nel mezzo del cammin di nostra vita”.

“Dante rappresenta un patrimonio culturale Italiano e per questo è un onore come città di Adria, portare avanti iniziative su una delle figure più importanti e affascinanti nella storia della letteratura e nella storia del nostro paese. Un percorso di valorizzazione  culturale, intrapreso già da diverse edizioni con il professor Livio Crepaldi,  responsabile della biblioteca comunale. “. Commenta il sindaco Omar Barbierato 

“L’iniziativa culturale, rivolta ad un pubblico in senso lato con un appello specifico agli studenti - spiega la consigliera agli eventi culturali Oriana Trombin - prevede in sinergia con la biblioteca comunale,  due cicli di letture sulla Divina Commedia per quest’anno e un terzo ciclo   per il 2021, in vista del 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri”.

Nel primo ciclo de “I lunedì della biblioteca”, saranno proposti tre appuntamenti che tratteranno alcuni canti dell’inferno. Altri tre incontri per il secondo ciclo, previsti ad ottobre, in cui si parlerà del purgatorio e per il 2021 sono già in programma  le date  dedicate al paradiso. A relazionare gli appuntamenti docenti esperti in materia.
 
Si inizierà il 27 aprile con il canto V dell’inferno, con la docente Natalia Gennari Periotto, si proseguirà il 4 maggio con il X canto dell’inferno con Marina Bovolenta e l’11 maggio con l’avvocato  Luigi Migliorini che racconterà Ulisse nel XXVI°canto. Il secondo ciclo partirà il 28 settembre con Giuseppe Pastega  che si cimenterà del III° canto del purgatorio, il 5 ottobre Antonio Lodo racconterà l’Invettiva per l’Italia e Firenze del VI° canto del purgatorio e il 12 ottobre, sarà la volta di Gabriella Vendemiati  con “Paradiso terrestre. Matelda” del canto XXVIII°.Tutti gli incontri si svolgeranno di lunedì, in sala consigliare, con inizio alle ore 17.30.
Articolo di Mercoledì 25 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it