Condividi la notizia

SPETTACOLO VENEZIA

Una stagione sul sofà grazie al Teatro Stabile Veneto

Giovedì 26 marzo il cartellone digitale del Teatro Stabile del Veneto fa il pieno di storie e racconti con uno spettacolo alle ore 16 e alle ore 21 sulle sue pagine social (Rovigo)

0
Succede a:
VENEZIA – Tutti a casa ma connessi per immergersi nelle storie, nei racconti, nelle favole e nelle vite dei personaggi che le animano. 

Domani giovedì 26 marzo, per gli spettatori della “Stagione sul sofà”, il palinsesto di appuntamenti virtuali ideato per intrattenere adulti, bambini e famiglie durante questo periodo, il Teatro Stabile del Veneto proporrà sui canali social una programmazione che spazia dai racconti per le “Famiglie connesse” alle fiabe da “Sogni d’oro” passando per l’appuntamento ad alto tasso di interattività, tra gioco, curiosità e riflessione intorno al mondo del teatro, con “L’ora d’aria”.

Dopo la replica (ore 11) del quarto episodio di L’amore ai tempi del colera, il celebre libro di Gabriel Garcìa Màrquez, letto in pillole video di 10 minuti dagli allievi
della scuola teatrale d’Eccellenza, dedicato ai più grandi, alle ore 16, il mago cantastorie Pandifiaba aiuterà i bambini a sconfiggere i momenti di noia.

Per la rassegna famiglie connesse sui canali social del Teatro Stabile del Veneto, infatti, l’associazione culturale Matricola Zero darà voce a Pandifiaba e proporrà ai più piccoli e alle loro famiglie un riadattamento del racconto sul lungo cammino deI vecchio, il bambino e l’asino.

Come tutti gli altri giorni della settimana, alle ore 17.00, si rinnoverà l’appuntamento, in diretta sul gruppo facebook dedicato, con il laboratorio di cittadinanza l’ora d’aria di Mattia Berto. Per augurare la buona notte ai più piccoli e allietare la serata dei loro genitori, alle ore 21, lo scrittore Romolo Bugaro diventerà ‘lettore’ prestando voce e
interpretazione a L’infanzia di Gesù del premio Nobel J. M. Coetzee, disponibile in podcast sui canali social del teatro, nell’ambito della rubrica Sogni d’oro. Fiabe e
favole della tradizione.

 
Articolo di Mercoledì 25 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it