Condividi la notizia

MASCHERINE CSA ADRIA

Al Csa di Adria prosegue la richiesta di mascherine

400 mascherine lavabili già arrivate nella struttura adriese (Rovigo), 700 dalla Regione Veneto non omologate, mentre si continua a cercarne altre chiedendo a Regione e Ulss

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Certamente la priorità in questo periodo d'emergenza sanitaria, per quanto concerne la distribuzione delle mascherine, sono gli ambienti sanitari, una tra tutti è la casa di riposo di Adria, che in questo momento non ha casi positivi al suo interno e deve cercare di prevenire sempre di più il contagio.

Nello specifico il Csa di Adria in questo momento ha bisogno di altre mascherine protettive. "Abbiamo acquistato 400 mascherine in tessuto riutilizzabili lavandole a 90 gradi - spiega il presidente del Csa di Adria, Simone Mori - mentre ne sono arrivate 700 dalla Regione Veneto che purtroppo non sono omologate per l'uso sanitario e le terremo di scorta". 

"Altre mascherine di tipo chirurgico sono state ordinate alla Regione e all'Ulss, in modo tale da averne di più". "Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli operatori che in questo momento stanno lavorando all'interno della struttura per il bene di tutti i nostri anziani". 
Articolo di Giovedì 26 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it