Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Nuovo decreto retroattivo. Due cinesi denunciati, uno era influenzato

Nove i sanzionati dalla Squadra Volanti della Polizia di Rovigo anche nella giornata di mercoledì 25 marzo, da oggi multe più salate fino a 4 mila euro.

0
Succede a:

ROVIGO - Città di Rovigo passata al setaccio dal personale della Questura, ben 90 i controlli nella sola giornata di mercoledì 25 marzo, 9 i denunciati dalla Squadra Volanti.

Qualcuno non ce la faceva a stare a casa ed era in giro senza motivo, ma in città momento di paura durante la verifica su due persone si origine cinese. Uno dei due sembrava influenzato, il personale della Polizia ha immediatamente avvisato il Suem 118.

I sanitari intervenuti sul posto hanno accertato che non aveva febbre, per fortuna era solo una sindrome da raffreddamento, ma la precauzione in questi casi non è mai troppa. Denunciati ed immediatamente rispediti a casa.

Da oggi, giovedì 26 marzo entra in vigore il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (LEGGI ARTICOLO). Un inasprimento delle pene per chi circola senza motivo, che portano la multa fino a 4 mila euro nei casi più gravi.

La misura si è resa necessaria per contenere il diffondersi del Coronavirus, e se non si esce di casa per lavoro, salute e spesa, chi non rispetta le norme sugli spostamenti non incorre più nelle sanzioni previsti dall’articolo 650 del codice penale, che prevede la detenzione fino a tre mesi e una multa di 208 euro. ma la sanzione amministrativa diventa più alta. Va da un minimo di 400 a un massimo di 3mila euro.
La sanzione è più salata se il trasgressore è alla guida di un veicolo, ma non c’è alcuna confisca del mezzo.  

Ma c’è una novità, il decreto è retroattivo e colpisce anche chi è stato sanzionato prima del 25 marzo 2020 “Le disposizioni sostituiscono sanzioni penali con sanzioni amministrative e si applicano anche alle violazioni commesse anteriormente alla data di entrata in vigore del presente decreto, ma in tali casi le sanzioni amministrative sono applicate nella misura minima ridotta alla metà”.

Sempre nella giornata di mercoledì 25 marzo i Carabinieri della Provincia di Rovigo hanno sanzionato 7 trasgressori, mentre la Polizia locale del capoluogo ha controllato 24 persone e 31 esercizi commerciali, nessuna denuncia.

Articolo di Giovedì 26 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it