Condividi la notizia

EMERGENZA STRAORDINARIA CORONAVIRUS

Coronavirus in pieno centro a Rovigo. Nessun panico

Si è sentito poco bene in negozio ed è ricorso alle cure mediche. E' ricoverato a Trecenta ma non ci sono motivi di preoccupazione per clienti e negozi vicini

0
Succede a:
ROVIGO - La notizia è conosciuta ai clienti che si recano abitualmente nel punto vendita di generi alimentari, aperto per disposizioni ministeriali, quindi non soggetto a chiusure da Dpcm, e che da qualche giorno trovano chiuso.

La conferma di positività al Coronavirus ed il ricovero all'ospedale di Trecenta del titolare genera non poche preoccupazioni in centro città a Rovigo.
"Non ci sono motivi di allarme per i vicini negozi e tantomeno per i clienti che si sono rivolti con fiducia al punto vendita - ha affermato il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana Antonio Compostella - il virus non si diffonde attraverso gli alimenti".

"Rimango in contatto con la famiglia - ha aggiunto il primo cittadino Gaffeo - perchè li conosco e spero il meglio per loro. Dal punto di vista di interventi particolari non abbiamo ricevuto indicazione da parte dell'Ulss 5". Compostella aggiunge infatti che oltre alla normale sanificazione del locale non c'è bisogno di altro.

"L'ufficio igiene, come sempre in questi casi, ricostruisce i contatti del paziente e pone in isolamento, in attesa dell'esito dei tamponi, tutte le persone a rischio".

"Anche se il paziente è relativamente giovane, attorno ai 50 anni, al momento sta vivendo una fase acuta dell'infezione da Covid-19 e pertanto rimane ricoverato in Terapia intensiva a Trecenta finchè i suoi polmoni non miglioreranno" ha aggiunto il direttore generale dell'Ulss 5 Compostella.

 
Articolo di Giovedì 26 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it