Condividi la notizia

MUSICA

La musica supera anche le barriere [VIDEO]

In piena emergenza Coronavirus, Giovanni Guarnieri in arte Giovi, il giovane artista di Rovigo, sforna un nuovo singolo con la collaborazione di importanti musicisti

0
Succede a:

ROVIGO - “No Fear” (che significa “Nessuna paura”) è un brano che aveva scritto tempo fa. Voleva fosse un urlo di incoraggiamento per tutti quelli che vivono momenti difficili o che sentono la propria vita assorbita dentro buchi neri e profondi. “Io credo che dentro di noi - commenta Giovanni Guarnieri in arte Giovi - ci siano forze più grandi che ci aiutano a rialzarci e che anche nella oscurità più totale ci sia sempre una luce, magari piccola e tenue, che riesce ad illuminarci. La foto che ho scelto per il singolo e per il video ha proprio questo significato.

In questo periodo a causa del Coronavirus stiamo tutti vivendo situazioni difficili. Gente che non lavora e famiglie costrette a casa a reiventarsi il proprio tempo con l'impossibilità di condurre la vita a cui si era abituati. Tutto questo ha messo in evidenza le nostre fragilità e ha intaccato le nostre certezze. Con “No Fear” ho voluto dare il mio piccolo contributo per dire a tutti di non mollare”.


“E’ un brano rock pieno di energia che si stacca completamente dal sound delle canzoni dell'album che sto ultimando. In genere preferisco sonorità diverse come quelle dell'r&b, del soul e dell'hip-hop, ma credo che sia la musica a scegliere l'abito che la rende migliore. E No Fear richiedeva un approccio diverso”.

“Questo brano vede la partecipazione musicisti di livello che mi hanno fatto l'onore di partecipare. Iarin Munari, batterista che ha suonato con artisti del calibro di Roberto Vecchioni, Red Canzian o gli Stadio, ha curato la parte ritmica assieme a Nick Muneratti bassista che ha calcato il palco di numerosi importanti festival come quelli di Porreta Soul, Pistoia Blues o Bordighera Jazz. Le chitarre invece sono state tutte eseguite da Stefano Sottovia dei Grace n Kaos, band che ha partecipato al Concertone del Primo Maggio a Roma e che l'anno scorso si è aggiudicata il Premio di Voci per la Libertà – Amnesty”. 

La cosa più difficile è stata quella di non poter provare insieme, non potendo trovarsi in studio di registrazione a causa dell'emergenza sanitaria. Per fortuna la tecnologia aiuta. Ognuno ha realizzato la propria linea musicale, inviandola a Ugo Bolzoni del Neven Records Studio che, con la sua grande esperienza, ha poi unito i vari pezzi lavorandoli e dando ulteriori colori al brano. “E’ stata un po' una sfida. La musica è riuscita a superare anche le barriere imposte dal Coronavirus”.

Nessuna Paura
Ti alzi di notte.
L’oscurità è profonda.
Il mondo è così freddo
Ma il tuo cuore brucia.

Ombre, nessuna luce.
Dubbi e sudore.
Corri via 
ma una voce ti dice

Nessuna paura.
Guarda oltre la notte
Nessuna paura
Tu senti che puoi lottare
Nessuna paura
Duro come una pietra
Nessuna paura
Anche se sei solo

Siedi all’incrocio
Il passato ti lega
e il futuro 
porta via i tuoi sogni

Nuvole nere sulla tua testa.
Ti senti morto dentro.
Non vedi via d’uscita
Ma i tuoi sogni urlano così forte…

Nessuna paura.
Guarda oltre la notte
Nessuna paura
Tu senti che puoi lottare
Nessuna paura
Duro come una pietra
Nessuna paura
Anche se sei solo

Lacrime come pioggia
Nessuna via, nessuna possibilità
Emozioni come coltelli
L’esilio ti chiama

Ti senti così tradito
Non trovi la chiave.
E’ tempo di rialzarsi
E senti ancora

Nessuna paura.
Guarda oltre la notte
Nessuna paura
Tu senti che puoi lottare
Nessuna paura
Duro come una pietra
Nessuna paura
Anche se sei solo

Tu guardi al cielo.
Le loro mani ti spingono in basso.
Il silenzio è freddo.
Non c’è posto dove scappare

Sei nella stanza
Stelle nella tua mano
La regola è solo una.
Ripeti a te stesso

Nessuna paura.
Guarda oltre la notte
Nessuna paura
Tu senti che puoi lottare
Nessuna paura
Duro come una pietra
Nessuna paura
Anche se sei solo

Articolo di Venerdì 27 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it