Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Distribuzione delle mascherine: la Lega chiede al Sindaco di rivedere i piani

Michele Aretusini e la Lega a disposizione in prima persona per la consegna delle mascherine porta a porta per evitare ai cittadini di Rovigo di doversi spostare

0
Succede a:

ROVIGO - “Avevamo già dato la nostra disponibilità per aiutare in prima persona con la distribuzione porta a porta . E torniamo a rinnovarla per scongiurare questa distribuzione delle mascherine contraria a qualunque logica e disposizione, nonché al buonsenso. Sindaco, cambia idea”, il gruppo consiliare di Rovigo della Lega, guidato dal capogruppo Michele Aretusini, torna a chiede a gran voce all’amministrazione di fermarsi, ragionare e fare un passo indietro.  Perché la distribuzione delle mascherine, “così come pensata dall’amministrazione Gaffeo alla Lega fa rizzare i capelli in testa”. (LEGGI ARTICOLO) 

“Organizzare quattro punti di distribuzione delle mascherine è irresponsabile, insensato e pure pericoloso. Inoltre, con la decisione di consegnare le mascherine solo a chi si presenta in macchina allo scopo di garantire sicurezza, in realtà discriminano e penalizzano tutti coloro che la macchina non ce l’hanno o non ne hanno disponibilità negli orari prestabiliti per la consegna - continua il capogruppo Aretisini - Senza scordare il fatto che in questo modo si penalizzano tutti i residenti delle frazioni che, ancora una volta, questa amministrazione sembra considerare di serie B”.

“E, allora, sindaco, te lo chiediamo ancora una volta perché in questo momento ci interessa la salute delle persone e non la polemica sterile senza proposte. Siamo a disposizione in prima persona per la consegna delle mascherine porta a porta. Cambia idea. Distribuirle così, in quattro punti di raccolta, è davvero insensato, pericoloso, discriminante. A distribuirle tra le case, per fascia di età dando la precedenza ai più anziani, ti aiutiamo anche noi. Lavoriamo insieme per il bene della nostra comunità”.

Anche Mattia Moretto di Fratelli d’Italia ha espresso la propria perplessità sulle modalità della distribuzione (LEGGI ARTICOLO) 

Articolo di Sabato 28 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it