Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Mascherine ed una lettera consegnate porta a porta

Grazie al lavoro dei volontari della Protezione Civile Eridano Polesine le prime 1.300 mascherine ricevute sono state imbustate e consegnate a Polesella (Rovigo) a famiglie con persone over 65 e con soggetti deboli

0
Succede a:

POLESELLA (RO) - È iniziata sabato pomeriggio, a Polesella, la distribuzione delle mascherine donate dalla Regione del Veneto. Grazie al lavoro dei volontari della Protezione Civile Eridano Polesine, supportati da consiglieri e assessori comunali, le prime 1.300 mascherine ricevute sono state imbustate, con allegata una lettera congiunta dei sindaci dei comuni del distretto RO4, Polesella, Bosaro, Guarda Veneta e Pontecchio e le specifiche dell’assessore regionale Bottacin. Le stesse sono state poi oggetto di un primo giro di consegne che ha riguardato le famiglie con persone over 65 e con soggetti deboli. Nella mattinata di domenica sono giunte poi altre 1.200 mascherine che saranno oggetto di imbustamento lunedì mattina e, poi, di un secondo giro di distribuzione.

Il sindaco Leonardo Raito loda il lavoro dei volontari e anticipa le prossime iniziative: “Ringrazio di cuore, a nome di tutta la comunità, i volontari che stanno lavorando in questi giorni, così come i miei assessori e consiglieri comunali, oltre ai collaboratori dei diversi uffici che non si stanno risparmiando. Sono arrivate a Polesella 2.500 mascherine e con una terza e quarta fornitura dovremmo coprire le esigenze di tutti i cittadini, che invito a portare pazienza. Nel frattempo abbiamo messo a disposizione dei volontari le mascherine donate dalle Maglierie Piasentini di San Martino di Venezze e ne metteremo a disposizione altre che ci verranno donate in settimana da un’imprenditrice cinese che ringraziamo per la sensibilità. Ci siamo incontrati con la giunta comunale per iniziare a discutere delle iniziative indispensabili per sostenere le situazioni di difficoltà. Una nuova riunione la terremo lunedì. Come anticipato, intendiamo anche offrire un contributo alla ripresa attraverso le opere pubbliche, così da mettere in circolo risorse che potranno essere preziose per l’economia”.

Articolo di Domenica 29 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it