Condividi la notizia

LA CULTURA GUARDA AVANTI

Il Maggio rodigino si riprogramma per l’estate

Per causa di forze maggiori la programmazione dei quattro festival, Rovigoracconta, Rovigo comics, Festival biblico, e Contaminazioni, secondo le disponibilità, passa all’estate

0

ROVIGO - Dopo l'annuncio del rinvio del festival Rovigoracconta al 28-29-30 agosto (LEGGI ARTICOLO) la Fondazione per lo Sviluppo del Polesine, promotrice del Maggio Rodigino in collaborazione con l'amministrazione comunale, che aveva già in fase avanzata la progettazione della quarta edizione 2020, annuncia la riprogrammazione prevista in altri momenti dell'anno 2020.
I festival Contaminazioni, Biblico, Comics e Rovigoracconta, unitamente ai numerosi e qualificati progetti pervenuti attraverso il bando, come spiega il presidente della Fondazione Virgilio Santato, prefiguravano una nuova edizione ancora più coinvolgente. Ora le condizioni per dar vita a questa edizione integrale non ci sono più, ma la Fondazione e l'amministrazione comunale sono pronti a programmare con chi vorrà e potrà, durante l'estate, un'edizione diversa, forse ridotta, ma sicuramente bella e ricca di contenuti, incoraggiando ed apprezzando fin d'ora, quanti vorranno concorrere con idee ed operatività. 

L'emergenza Coronavirus ha imposto misure di prevenzione e sicurezza che hanno cambiato i programmi di tutti. Ma la voglia di fare, di collaborare ci stimola a lavorare per realizzare i progetti già in essere e valutarne di nuovi.

“Sarà l'occasione - ha detto Santato - per ritrovare una comunità oggi smarrita. E poi ci daremo appuntamento anche per il Maggio Rodigino 2021".

“Rovigo è una città viva – ha detto l'assessore alla Cultura Roberto Tovo - una città piena di ricchezza culturale, di enti, associazioni, persone che si danno da fare per far crescere il nostro territorio. E questo ne è un esempio, siamo felici di poter annunciare che le iniziative del Maggio Rodigino si faranno quest'anno, quando possibile, in maniera diversa, ma non si poteva pensare di rinunciare a questi importanti appuntamenti con la cultura. Cultura significa aggregazione, significa divertimento, significa coinvolgimento, significa sognare, significa costruire il prossimo domani vivace e propositivo per tutti. Ringrazio anticipatamente chi vorrà far parte di questo progetto che trasformeremo in realtà”.

 

Articolo di Domenica 29 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it