Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

63mila euro a disposizione del comune di Occhiobello

In merito alle misure urgenti di solidarietà alimentare sarà compito del comune di Occhiobello (Rovigo) e dei servizi sociali, individuare la platea dei beneficiari e il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici 

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (RO) - “Siamo al lavoro per definire criteri e modalità di ripartizione e assegnazione del fondo disposto dal ministero dell’Interno (Ocdpc 658 del 29 marzo). Per quanto riguarda Occhiobello, si tratta di 63mila euro - evidenzia l’assessore ai Servizi sociali Lorenza Alberghini - che siamo autorizzati a utilizzare per misure urgenti di solidarietà alimentare e prodotti di prima necessità”.

È competenza dei Comuni, nello specifico dei servizi sociali, individuare la platea dei beneficiari e il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza causata dal Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno. “È bene sapere che, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali, priorità sarà data a chi non sia già assegnatario di sostegni pubblici.

I nostri uffici sono già al lavoro e presto potremo orientare per fare domanda le persone che, in base ai criteri stabiliti, realmente avranno diritto a ricevere le misure di solidarietà.

 

 

Articolo di Lunedì 30 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it