Condividi la notizia

SPORT

E’ morto Clelio Mazzo, calcio e sport in lutto

A 91 anni è morto nella sua casa di Rovigo lo storico ex presidente della Figc. Clelio Mazzo aveva passato il testimone a Luca Pastorello dopo 25 anni

2
Succede a:

ROVIGO - E’ morto nella sua casa di viale Gramsci accudito dal figlio fino all’ultimo. Clelio Mazzo aveva 91 anni, era stato per 25 anni (dal 1989) numero uno della Figc di Rovigo, prima di passare il testimone a Luca Pastorello.

E’ mancato nella tarda serata di lunedì 30 marzo, è stato il primo ad introdurre i playoff in ambito provinciale, nella sua grande saggezza era avanti con i tempi, dopo di lui tutto il Veneto lo seguì.

Il ricordo di Coni, Rovigo, Delta e Adriese
Leggi il ricordo di mister Zuccarin
Leggi l'annuncio della Figc Rovigo
Leggi il ricordo delle istituzioni

25 anni di presidenza indiscussa, un faro per il calcio polesano,  prima di guidare la Figc era stato anche Giudice sportivo, ed aveva ricoperto diversi incarichi. Il calcio e lo sport la sua grande passione. Luca Pastorello lo aveva comunque voluto al suo fianco, un consigliere d’eccezione da consultare come un grande saggio.

“Per me è stato un papà aggiunto - ha commentato commosso Luca Pastorello attuale numero uno della Figc - un rapporto che è andato al di là del calcio e della Federazione. Il rammarico più grande è non poterlo salutare come avrebbe meritato con un cerimonia solenne. Una persona che avrebbe meritato di ricevere il plauso di società ed atleti che lo hanno conosciuto”.

L’emergenza Coronavirus purtroppo ha imposto delle restrizioni imponenti, anche alle esequie. Ci lascia uno dei grandi personaggi dello sport rodigino, il grande saggio del calcio polesano.

Giorgio Achilli

 

Articolo di Martedì 31 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it