Condividi la notizia

CORONAVIRUS AIUTI

Grazie alla generosità di Lareter un nuovo ausilio per le intubazioni difficili all'ospedale di Trecenta

L'amministratore delegato Francesca Libanori della multinazionale di Fiesso Umbertiano (Rovigo) lo ha donato all'Ulss 5 Polesana che ha destinato il videolaringoscopio alla terapia intensiva del Covid Hospital San Luca

0
Succede a:
TRECENTA (Rovigo) - E' entrato in funzione il nuovo videolaringospopio donato dalla Lareter di Fiesso Umbertiano all'ospedale San Luca di Trecenta.

In un periodo drammatico per la nostra vita e per le mille difficoltà in cui si trova la sanità polesana, una donazione può salvare tante vite ed aiutare i medici al complicato lavoro di questi mesi. Per questi motivi ecco una nuova dimostrazione di solidarietà che proviene da un’azienda multinazionale con sede a Fiesso Umbertiano, che ha deciso di scendere in campo e sostenere l’Ulss 5 Polesana nella battaglia contro il Covid-19. Lareter ha deciso di donare un videoelaringoscopio alla nostra sanità, dedicato alle intubazioni difficili di pazienti affetti da Covid-19, della ditta Karl Storz Gmbh, azienda tedesca specializzata nella realizzazione di endoscopi e attrezzature chirurgiche.

Questo particolare videolaringoscopio aiuterà i medici del reparto di rianimazione dell’Ulss 5 Polesana nella gestione di pazienti affetti da Covid-19, garantendo loro un flusso continuo di ossigeno.

Articolo di Martedì 31 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it