Condividi la notizia

CALCIO IN LUTTO

Era come una persona di famiglia

Il ricordo delle istituzioni di Rovigo, Clelio Mazzo, numero uno della Figc Provinciale per 25 anni, era stato un punto di riferimento non solo per lo sport

0
Succede a:
Graziano Azzalin, Clelio Mazzo ed Erika Alberghini

ROVIGO - L’assessore allo Sport del comune di Rovigo, Erika Alberghini ricorda l'importante figura di Clelio Mazzo, storico ex presidente della Figc scomparso lunedì 30 marzo all’età di 91 anni (LEGGI ARTICOLO).

Il ricordo di Coni, Rovigo, Delta e Adriese
Leggi il ricordo di mister Zuccarin
Leggi l'annuncio della Figc Rovigo
Leggi il ricordo delle istituzioni

“Lo sport rodigino gli è riconoscente per ciò che ha rappresentato, sia a livello umano che sportivo. Mazzo ha introdotto nel calcio a Rovigo  innovazioni importanti e ha lasciato alla città un'eredità forte a cui è stato dato tributo dalla stessa Lega Nazionale Dilettanti”. Si aggiungono al cordoglio per questa perdita, la giunta e il sindaco Edoardo Gaffeo.

“Faceva parte di una generazione di dirigenti storici che hanno caratterizzato lo sport polesano. La sua umanità - ricorda il consigliere comunale e regionale, Graziano Azzalin - la grande passione e l’impegno profuso lo hanno reso un esempio, un punto di riferimento è un amico per un intera epoca, sportiva ma non solo. Era come una persona di famiglia non solo per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo ma per chiunque si rivolgeva a lui per risolvere qualsiasi problema”.  

Articolo di Martedì 31 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it