Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Ancora sanzioni pesanti per i trasgressori

28 sanzioni nella giornata di lunedì 30 marzo, controlli a tappeto di Polizia di Stato e Carabinieri in tutta la provincia di Rovigo. Maxi multe

0
Succede a:

ROVIGO - Si può uscire di casa per lavoro, salute e spesa, ma ci sono ancora polesani che non lo hanno capito. Dopo l’introduzione della maxi multe sembrava calare il numero dei trasgressori, invece lunedì 30 marzo i Carabinieri della provincia di Rovigo ne hanno sanzionati ben 14. Le multe vanno da 400 a 3 mila euro, ma attenzione, se si è a bordo di un autoveicolo si parte da 533 euro e si arriva fino a 4 mila euro. Solo pagando entro 30 giorni si può ottenere uno sconto di un terzo, in caso di recidiva la multa lievita in maniera esponenziale.

Personale della Questura di Rovigo impegnato in città, come tutti i giorni, per verificare gli spostamenti dei polesani e non solo. 51 le persone controllate, 14 le sanzioni comminate dagli agenti della Squadra Volanti della Polizia.

Assembramenti su panchine, gente che apertamente dichiara di fregarsene dell’emergenza Coronavirus e della quarantena. Alcuni addirittura provenivano da altri comuni per svago.

In campo anche la Polizia Stradale, nella giornata di lunedì abbiamo sperimentato personalmente il minuzioso lavoro di perlustrazione effettuato,  controlli accurati anche alle auto in sosta o alle persone a piedi.

Articolo di Martedì 31 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it