Condividi la notizia

SAN BELLINO

Un tricolore sul volto per sentirsi tutti italiani nell'emergenza da Coronavirus

Il sindaco Aldo D'Achille comunica il prodotto del sapiente lavoro del Gruppo donne di San Bellino che ha realizzato un copri mascherina per dire grazie a tutti i sindaci del Polesine

0
Succede a:
SAN BELLINO (Rovigo) - Il Presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha affermato nel suo comunicato televisivo che i sindaci sono le sentinelle del territorio: “su di loro, che sono a diretto contatto con i problemi, va tutta la nostra vicinanza” ha detto il Premier.

A seguito di queste parole il gruppo donne di San Bellino ha deciso di attivarsi, in quanto abili sarte animate da passione civica, per realizzare con le loro mani un piccolo ma utile segno, un “copri mascherina tricolore” per dire grazie ai sindaci di tutto il Polesine.

Il sindaco indossa la fascia tricolore, ma in questa emergenza sanitaria potrebbe anche disporre della mascherina, e quindi perchè non ricordare la bandiera italiana anche sul volto? 50 sindaci e 50 copri mascherine artigianali, confezionate con maestria dalle sarte di San Bellino, da donare ad ogni sindaco della provincia di Rovigo.



Affermano in un sentire comune che “Mentre ogni cittadino in questo periodo che preoccupa e alimenta spesso paure è in casa, i sindaci con i loro collaboratori sono fuori per coordinare attività e per evitare problemi alla cittadinanza”. Infatti i sindaci, al verificarsi di un’emergenza sul territorio comunale, assumono la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e assistenza alla popolazione ed emettono provvedimenti in materia di sanità ed igiene pubblica al fine di prevenire gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini; attivano il centro operativo comunale (Coc) necessario perché la Protezione Civile possa intervenire sul territorio.

Il gruppo donne di San Bellino, molto attivo e stimato in paese, che già qualche anno fa aveva confezionato una bandiera tricolore per ogni famiglia di San Bellino, ha pensato di realizzare questo “copri mascherina tricolore” per ogni sindaco del nostro Polesine: un manufatto che potrà dare l’opportunità anche in questi momenti difficili in cui le persone faticano a riconoscersi a causa di mascherine tutte uguali o degli “schermi protettivi” che coprono ampiamente il volto, di individuare facilmente il proprio sindaco, sentendosi così supportati in questo sforzo comune che stiamo vivendo. Questo lavoro realizzato ponendo attenzione ai materiali e ai minimi dettagli può contenere sia una mascherina chirurgica certificata o in mancanza di questa, lo “schermo protettivo” donato dalla regione Veneto, decurtandolo dei due lembi che si agganciano alle orecchie, un’opera artigianale realizzata ad hoc.

Aggiungono: “Vanno giustamente ricordati medici, infermieri, forze dell’ordine, protezione civile ma noi, anche solo per poco, vorremmo che i riflettori venissero puntati anche sui nostri sindaci: uomini e donne che mai come oggi sono in prima linea a tutela delle nostre comunità. Essi meritano per il loro lavoro di squadra e per l’impegno e la responsabilità comune che stanno sostenendo, il nostro grazie e i sentimenti più positivi di vicinanza. L’oggetto che abbiamo voluto realizzare ha un valore anche solo simbolico, di sostegno e di stima, oltre che di riconoscimento per i primi cittadini e le prime cittadine!
 
Articolo di Mercoledì 1 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it