Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

I Carabinieri hanno portato a casa degli studenti i tablet per studiare

I militari dell’Arma di Castelmassa (Rovigo) si sono mobilitati portando a domicilio degli allievi, su richiesta della Preside, gli strumenti per continuare gli studi da casa

0
Succede a:

CASTELMASSA (RO) - In questo periodo di difficoltà negli spostamenti a causa dell’emergenza sanitaria nazionale, i Carabinieri hanno accolto la richiesta della professoressa Soffritti, preside degli Istituti Superiori Scolastici di Castelmassa (Liceo Artistico Munari) e di Trecenta (Ipsaa) la quale aveva la necessità di consegnare dei tablet ad alcuni studenti, che ne erano sprovvisti, per poter continuare lo studio da casa. 

Nella mattinata del 2 aprile 2020, i Carabinieri di Castelmassa hanno consegnato i tablet ad una decina di studenti nella provincia, facendosi latori non solo della consegna ma anche di un messaggio di vicinanza e di solidarietà alla popolazione che sta attraversando questo difficile momento sociale ed economico.

L’Arma, sempre in prima linea nella vicinanza ai cittadini, in questo periodo sta supportando tutte le attività volte a bloccare la propagazione del Coronavirus operando non solo serrati controlli sui movimenti della popolazione ma soprattutto veicolando il messaggio delle Istituzioni circa la responsabilità di ogni cittadino che contribuisce fattivamente all’emergenza rispettando le norme di distanziamento sociale e di limitazione degli spostamenti. 

Articolo di Giovedì 2 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it