Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Per l’onorevole Giacometti bisogna esternalizzare le revisioni dei mezzi pesanti

Dopo il blocco le Motorizzazioni civili, che già sono in arretrato di migliaia di pratiche, andranno in tilt dovendo evadere anche quelle nuove, Antonietta Giacometti, onorevole di Badia Polesine (Rovigo) chiede al Governo di intervenire

0
Succede a:
Antonietta Giacometti

BADIA POLESINE (RO) – Da Roma, dove si trova per impegni istituzionali, l’onorevole Antonietta Giacometti, membro della “Commissione trasporti” segnala il rischio “tilt Motorizzazioni” dopo l’emergenza.

“Il governo accolga la nostra proposta di esternalizzare le revisioni dei mezzi pesanti a officine esterne, misura già approvata all’unanimità dalla Commissione Trasporti della Camera e inserita nelle modifiche al Codice della Strada, oggi ferme su un binario morto in Parlamento” fa sapere l’onorevole in una lunga nota congiunta a firma di Elena Maccanti, capogruppo, e i deputati della Lega in Commissione Trasporti alla Camera Giuseppe Donina, Massimiliano Capitanio, Fabrizio Cecchetti, Edoardo Rixi, Giovanni Tombolato, Adolfo Zordan e, naturalmente, della stessa Antonietta Giacometti.

“Le proroghe disposte dal governo sulle scadenze di tutte le pratiche di revisione erano necessarie, ma dobbiamo anche pensare al dopo-emergenza, quando le nostre Motorizzazioni civili, che già oggi hanno un arretrato di migliaia di pratiche con tempi di attesa di oltre un anno per i controlli periodici, andranno completamente in tilt, con gravi conseguenze sugli autotrasportatori, costretti ad attendere mesi per effettuare la revisione. Sarebbe anche opportuno, come proposto da un emendamento della Lega in Senato, anticipare al 30 giugno la proroga di validità prevista dal decreto con riguardo alle attività di visita, prova e revisione dei veicoli a motore, e chiarire che l’autorizzazione alla circolazione, per i soli veicoli adibiti al trasporto merci, con i documenti formalmente scaduti s’intende valida per tutto il territorio europeo”.

Infine l’onorevole informa che la Commissione Trasporti si riunirà in videoconferenza proprio per affrontare le tematiche di cui sopra. “Saremo i primi a testare questa modalità che saranno fruibili sulla web Tv della parlamento”.

U.M.B.

Articolo di Venerdì 3 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it