Condividi la notizia

RUGBY MERCATO

D’Amico a Calvisano, Brugnara alle Zebre

La FemiCz Rovigo perde un colosso in prima linea, Nicolò D’Amico giocherà la prossima stagione a Calvisano alla corte di coach Gianluca Guidi

0
Succede a:
A sinistra D'Amico in rossoblù, a destra Brugnara con la maglia del Calvisano

ROVIGO - Dopo tre stagioni da autentico protagonista Nicolò D’Amico lascia Rovigo in direzione Calvisano. Tre campionati in cui ha dato dimostrazione anche di valere una categoria superiore, ovvero il Pro14.

A 27 anni è un treno che passa una volta sola, in prospettiva minuti importanti con le Zebre in qualità di permit player, e magari la Nazionale.

Pilone destro di indubbie qualità ha iniziato la sua carriera al Porretta Rugby di Bologna, per poi accasarsi al Modena, e successivamente al Cus Genova dell’ex rossoblù Stefano Bordon. Fu proprio il campione rodigino a consigliarlo a viale Alfieri, e Stefano Bettarello che all’epoca era il direttore sportivo della FemiCz Rovigo, nell’occasione perfezionò anche l’ingaggio di Riccardo Brugnara, completando la più forte prima linea del campionato con al tallonaggio Jacques Momberg.

Il resto è storia, Brugnara nella stagione 2019-2020 è passato proprio a Calvisano, e dalla stagione 2020-2021 vestirà la maglia delle Zebre in ottica azzurra. Una sorta di staffetta tra i due piloni, anche se giocano in posizioni diverse, ma la prospettiva di rivederli insieme, proprio con la franchigia di Parma, è piuttosto concreta.

Non è ancora ufficiale, ma per coach Gianluca Guidi che riabbraccerà Calvisano, con cui ha vinto proprio contro Rovigo due scudetti (2014 e 2015), l’arrivo di D’Amico sarà una garanzia per un tecnico che confida molto sull’apporto del pacchetto di mischia.

D’Amico sotto il profilo fisico si è presentato a Rovigo da grande professionista, 180 cm distribuiti in 114 chili, il suo esordio nel massimo campionato italiano con la maglia della FemiCz Rovigo a Reggio Emilia (23 settembre 2017), 48 le presenze in totale, e molto spesso è uscito dal campo tra gli applausi del Battaglini.

Giorgio Achilli

 

Articolo di Giovedì 9 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it