Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Aldo D’Achille orgoglioso della comunità che rappresenta 

Cesta della solidarietà, pacchi di emergenza alimentare, sfalcio dell’erba, copri mascherine, uova di Pasqua solidali, i cittadini di San Bellino (Rovigo) ci mettono il cuore 

0
Succede a:

SAN BELLINO (RO) - Quest'anno Pasqua, a detta del sindaco di San Bellino, Aldo D’Achille, risulta da un lato drammatica ma dall’altro speciale perché permette di leggere tutti quei gesti di “passaggio” che rendono straordinarie le persone e la comunità, rafforzandola con una forte consapevolezza e un vigoroso sentire comune tra i cittadini. 

“Questo tempo in cui viene percepita la nostra fragilità - commenta  Aldo D’Achille - ha liberato energie “civiche” e di attenzione alle persone che mi rendono fiero di esserne il sindaco. Molti cittadini hanno contattato telefonicamente le persone che vivono sole; alcuni volontarie e volontari civici e della Pro Loco hanno confezionato i “pacchi di emergenza alimentare” per le famiglie e le persone che hanno avuto una diminuzione del loro reddito a causa di questo periodo condizionato dal Covid-19; qualcuno “in solitaria”, dopo una riunione condominiale, ha deciso di tagliare l’erba dello spazio pubblico antistante l’abitazione per aiutare il comune già impegnato con sfalci in altre zone in cui l’erba alta potrebbe favorire il proliferare della zanzara West Nile, con l'arrivo del caldo; altri, rispettando la distanza dei 200 metri dalla propria residenza, hanno deciso di addobbare con fiori i capitelli votivi di San Bellino che segnano la strada sinuosa che collega Fratta a San Bellino; una mamma, dopo aver preso accordi con il mini market, ha creato una “cesta della solidarietà” con un cartellone che recita: “Chi può metta, chi non può...prenda”; il Gruppo Donne ha confezionato 50 “copri mascherine tricolore” e le ha donate, attraverso la Protezione Civile, a ciascun sindaco polesano ringraziandolo di ciò che sta facendo per la sua comunità; la Pro Loco, che non ha potuto realizzare eventi in questo periodo, ha deciso di investire le cifre non utilizzate per acquistare uova di Pasqua grazie alla collaborazione con Fa&Desfa Onlus per poi donarle ad ogni famiglia di San Bellino in cui sono presenti giovani e giovanissimi da 0 a 18 anni. Questo tempo ci offre l’opportunità di essere noi stessi.

Grazie cittadini per il vostro esempio. Buona Pasqua da tutta l’amministrazione comunale, dai dipendenti comunali e dagli straordinari volontari del nostro piccolo comune”.

Articolo di Giovedì 9 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it