Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

I gesti che fanno la differenza

Stienta (Rovigo) ringrazia le aziende che hanno donato i dispositivi di protezione e uova pasquali per i bambini

0
Succede a:

STIENTA (RO) – il sindaco Enrico Ferrarese rivolge un grande grazie alla “Sartoria Montagnana” di Stienta e a “Dalcom “di Fabio Dalla Torre (nativo di Stienta) che con generosità hanno regalato al Comune mascherine in cotone, lavabili e sterilizzabili. La dotazione è destinata alla Protezione Civile, ai dipendenti comunali, alla Polizia Locale, alle Forze dell'Ordine, agli uffici postali e bancari, ai medici di base e agli infermieri della medicina di gruppo, agli uffici e a tutte le attività commerciali del paese che continuano a rendere il loro servizio a contatto con il pubblico. In questi giorni, assieme all'immancabile e insostituibile Gruppo dei Volontari di Protezione Civile di Occhiobello e Stienta, si sta già provvedendo alla distribuzione. Altre mascherine saranno riservate a soggetti appartenenti a categorie da considerarsi particolarmente fragili ed esposte a maggior rischio e assegnate in base alle disposizioni dei servizi sociali. Per questo il Sindaco ringrazia il presidente del Gruppo di Protezione Civile, Stefano Bianchini, per la preziosa testimonianza di solidarietà dimostrata in questo difficile periodo di emergenza.  Ma Stienta è un bell’esempio di una piccola comunità ben affiatata che proprio nei momenti difficili sa unirsi con generosità, come ha dimostrato anche il Cias (Consorzio Insediamenti Artigiani Stientesi) che ha donato 200 uova di pasqua che saranno distribuite domenica mattina direttamente a domicilio a tutti i bambini residenti di età compresa tra i 3 e i 10 anni.

Il parroco don Giancarlo ha proposto a tutti i bimbi di realizzare per l'occasione un disegno in cui sia rappresentato un uovo di Pasqua da appendere alla porta, al balcone o al cancello. In questo modo i volontari, dopo essersi annunciati con il megafono, depositeranno l'ovetto nei pressi dell'abitazione nel rispetto delle norme sul distanziamento fisico.

Un piccolo gesto con il quale il presidente Gianni Ottoboni, il suo vice Claudio Bolognesi e tutti i soci Cias, con la Parrocchia e il Comune di Stienta augurano buona Pasqua agli stientesi, con la speranza e la fiducia di uscire presto dall’emergenza per ritrovarsi e abbracciarsi con gioia. L’ultimo ringraziamento del Sindaco è rivolto ai dipendenti dell'ufficio demografico del Comune che hanno collaborato e ai volontari che non mollano mai.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Sabato 11 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it