Condividi la notizia

CULTURA

Non solo didattica: gli studenti di Papozze immaginano un mondo diverso con InstaMaad

Un quartetto artistico per far esprimere ai bambini, in maniera artistica, la distanza con i propri compagni, con i propri amici, tutto alla scuola Leonardo Da Vinci di Papozze (Rovigo)

0
Succede a:
PAPOZZE (Rovigo) - Immaginare e creare un mondo diverso da quello che stiamo vivendo oggi è possibile: bastano la creatività e i giusti strumenti. L’azione InstaMaad proposta dall’associazione Adria Cultura nell’ambito del progetto #spostati punta proprio a questo: far scoprire ai più giovani le potenzialità creative dei mezzi digitali a loro disposizione. L’emergenza Covid-19 non ha fermato il team di quattro esperti messo assieme per il progetto: ha solo cambiato il loro approccio con i 21 studenti della 2^ A della scuola media Leonardo da Vinci di Papozze .

Dopo la prima lezione svolta in classe il 17 febbraio, il quartetto composto da Matilde Franzolin (fotografia), Alberto Gambato (video), Sofia Boccato (arte) e Andrea Zanforlin (teatro e cinema) ha lavorato a distanza con i ragazzi coordinati dalla professoressa Cinzia Ghirelli, modificando leggermente tema e approccio dell’attività. La traccia “Ali dell’ingegno” si concentra infatti sulle emozioni provocate da questo inusuale periodo d’isolamento e le possibile reazioni attraverso la creazione di micro-mondi, frutto dell’ingegno. 

“L’attività in video-conferenza è stata divertente – spiega Matilde Franzolin a nome del team – oltre che utile per rendersi conto di come i ragazzi stanno vivendo questo momento di difficoltà. La partecipazione ha visto i ragazzi intrecciare i temi dell’attività e i loro pensieri sulle dinamiche quotidiane relative alla distanza dagli altri. Tanto che in alcuni momenti i fratelli minori di alcuni studenti, incuriositi, si sono uniti brevemente al gruppo per salutare tutti i partecipanti alla video-conferenza. Abbiamo ovviamente dovuto superare qualche piccolo imbarazzo nel filmarsi e fotografarsi, ma da parte dei ragazzi abbiamo trovato disponibilità ed entusiasmo e non vediamo l’ora di vedere quali risultati saranno in grado di produrre da qui ai prossimi appuntamenti“. 

L’azione InstaMAAD infatti proseguirà con ulteriori lezioni a distanza della durata di un’ora, con gli elaborati finali degli studenti che faranno parte di un’esposizione da allestire presso il Museo d’Arte di Adria e del Delta. InstaMAAD vorrebbe infatti diventare uno strumento da mettere a disposizione di insegnanti ed educatori, in un’alleanza per combattere le povertà educative e l’abbandono scolastico. Il progetto durerà fino al 2021 e darà modo di sperimentare il metodo su tre gruppi di ragazzi ogni anno, sia in ambito scolastico che extrascolastico. L'azione "InstaMaad" di Adria Cultura  si inserisce nel contesto del progetto  #spotati, selezionato dall'impresa sociale " Con i Bambini" nell'ambito del Fondo Nazionale per il contrasto alla povertà educativa minorile. Le azioni di #spostati sono rivolte al contrasto della povertà educativa minorile su tutto il territorio della provincia di Rovigo e in questa fase vengono portate avanti con modalità a distanza per rispondere adeguatamente alle esigenze delle comunità coinvolte.
 
Articolo di Sabato 18 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it