Condividi la notizia

COMUNE LENDINARA

Servizi ai cittadini, sostegno alla comunità ed emergenza Covid. Lendinara verso il voto del bilancio preventivo

Lo annuncia il sindaco Vinicio Piasentini, specificando che rimarrà questa restrizione fino al 3 maggio compreso e di continuare ad attenersi alle regole fino ad ora ottemperate (Rovigo)

0
Succede a:
LENDINARA (ROVIGO) - Servizi ai cittadini, piani di sviluppo e importanti opere pubbliche, oltre a tutto il tema derivato dal'emergenza Coronavirus. Guglielmo Ferrarese, assessore al bilancio e vicesindaco di Lendinara, spiega il bilancio previsionale 2020 che sta per essere votato. E' programmato infatti per venerdì 24 aprile il consiglio comunale a porte chiuse per il voto del bilancio di previsione 2020 assieme alla prima variazione di bilancio causa Covid. "L'impostazione che è stata seguita per la stesura del bilancio di previsione, si basa da un lato sul contenimento dell'azione impositiva alla copertura delle spese divenute ormai obbligatorie nonché per il mantenimento e incremento di servizi offerti, in base a criteri di buona e corretta amministrazione, e dall'altro lato sull'adozione di un piano di sviluppo a medio e lungo termine, che prevede ponderati e importanti investimenti in opere pubbliche. 
Per quanto riguarda i servizi a domanda individuale, l'amministrazione ha valutato di mantenere invariate le relative  tariffe per non incidere troppo sul budget delle famiglie. Le percentuali di copertura complessiva dei costi in fase preventiva è pari al 38,92%. Sono previsti, diversi contributi".
La spese correnti sono previste in euro 10.781.327,88. Le prestazioni di servizi ammontano a 5.734.030,95.
Le spese per trasferimenti pari ad euro 1.482.438,14, si tratta degli interventi nel settore sociale, economico, ricreativo, tra cui i contributi alle scuole pubbliche e paritarie con le quali l'amministrazione ha un dialogo aperto e costante e che evidenziano l'attenzione al rispetto del pluralismo formativo da parte dell'amministrazione comunale, contributi agli enti di volontariato e di beneficenza, alle persone meno abbienti per il sostegno della famiglia. 

"Quest'anno - aggiunge Ferrarese - una rilevante parte della spesa dovrà essere riservata all'emergenza coronavirus e al sostegno delle famiglie e delle attività economiche".
Su questo c'è stato anche un incontro con i capigruppo Alessandro Ferlin e Federico Sambinello fatto in settimana, condiviso con il sindaco Luigi Viaro e il presidente del consiglio Nico Pavarin con lo scopo di condividere una proposta che sarebbe stata discussa poi in maggioranza.
"Era un incontro di proposte e preparatorio per le scelte in futuro condivisibili visto l’emergenza Covid-19 - spiega il vicesindaco Ferrarese - tant’è vero che al tavolo il capogruppo Ferlin e Sambinello sono arrivati senza proposte seppur da me invitati proprio per condividerle e presentarle insieme".

D'altra parte l'emendamento al bilancio preventivo proposto dalla minoranza non ha avuto l'ok dal revisore dei conti.
"Sono rimasto sorpreso - afferma Ferrarese -. E' anacronistico che il consigliere Ferlin, ex sindaco che ha governato per 10 anni la città, abbia formulato una proposta di variazione che non ha trovato completamente accoglibilità e avvallo né dall’ufficio comunale di ragioneria né dal revisore dei conti".
"Il bilancio di previsione del 2020 - spiega l'assessore al Bilancio - tolti alcuni capitoli facoltativi, è un bilancio rigido nei servizi e per le scelte fatte gli anni scorsi, alcuni capitoli saranno presenti, causa interruzione dei servizi sicuramente emendabili, ma solo dopo l’approvazione del bilancio di previsione ovvero quando sarà permessa la normale funzione amministrativa e contabile".
"É già un bilancio con tantissimi servizi al cittadino, - spiega Ferrarese - pressoché bloccato e se vogliamo togliere alcuni servizi dobbiamo ridiscuterne quando avremo la certezza delle entrate e solo allora si potranno fare altre scelte".

Il bilancio consuntivo 2019 sarà pronto a breve e con l’avanzo di amministrazione verranno liberate altre risorse. "L’emergenza ci impone di non rallentare ma di accelerare con l’approvazione del bilancio e avere con la presentazione una variazione di bilancio di euro 169.663,68 che è una variazione che andrà già a favore dei cittadini in difficoltà e che raccoglie i trasferimenti statali già posti in essere".

Ferrarese afferma che non comprende la conflittualità alimentata in questi giorni dalla minoranza perché "quando parliamo di interventi al fondo alimentare, fondo assunzione personale per disoccupati, fondo per azioni verso anziani, minori e diversamente capaci, fondo per il sostegno paritetico tra le scuole pubbliche e paritarie, ragioniamo di interventi alcuni dei quali sono stati presentati anche dalle opposizioni".

Il sindaco Viaro ringrazia la disponibilità del vice sindaco e assessore al bilancio Ferrarese che pur sapendo che sarebbe stato complicato trovare una sintesi in modo veloce con le diverse anime rappresentate in consiglio comunale, "si è adoperato per avviare un percorso e ringrazia la la maggioranza che pur in un momento di difficoltà oggettiva, basta pensare alle limitazioni per potersi trovare fisicamente per parlare e per confrontarsi, sta agendo insieme ai capigruppo per alimentare un dialogo tra i consiglieri affinché le informazioni possano circolare".
 
Articolo di Domenica 19 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it