Condividi la notizia

AMBIENTE

Discarica a cielo aperto nella golena del Po

A Bergantino (Rovigo) uno spettacolo indegno, rifiuti abbandonati nell’area golenale, serve una bonifica immediata 

0
Succede a:

BERGANTINO (RO) - Strano che, in tempi di Covid-19 in cui tutti a livello socio-economico siamo bloccati o quasi, i soliti idioti ne approfittino per deturpare l'ambiente, quando la raccolta differenziata non ha mai smesso di funzionare e sono stati riaperti gli ecocentri.

Nella vasta area golenale aperta di Bergantino (via S. Giovanni; località Chiavecchino), area protetta e dotata di varie infrastrutture turistiche e più bella in fiore, proprio in prossimità dell'argine è stata creta una vasta discarica abusiva, non lontano dall'approdo per navi fluviali.

Un deposito abusivo ben sigillato in alcune decine di sacchi trasparenti per la plastica, ma anche rifiuti di grosse dimensioni abbandonati clandestinamente.  La zona andrebbe bonificata subito anche perché i soliti malintenzionati potrebbero allargarla.

L'asta del Po lombardo-veneto-emiliana per una larga fascia è stata recentemente dichiarata area Unesco e questi sono i risultati bergantinesi: un approdo annegato nei rifiuti natanti; una torre di osservazione eradicata e distrutta; punti luce sull'argine mai accesi; piazzole di sosta arginali ridotte pattume; una golena abbandonata a se stessa specie dopo l'ultima piena invernale. L'ennesimo sperpero di denaro pubblico nel triste trionfo della monnezza.

 

Articolo di Mercoledì 22 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it