Condividi la notizia

POLITICA ROVIGO

Emergenza Coronavirus, Azzalin: "Noi ci siamo, un piano complessivo per dare le risposte di ripartenza alla città"

Il capogruppo consiliare del Pd risponde "Presente" alle indicazioni del coordinamento comunale che punterebbe a destinare più risorse possibili del bilancio comunale per essere al fianco delle famiglie, cittadini, imprese e commercio in questa emergenza

0
Succede a:
ROVIGO - Il Pd al fianco dei cittadini in questo periodo di emergenza sanitaria, economica e sociale. Il coordinamento comunale del Pd si impegna a promuovere una mozione alla variazione di bilancio utile a destinare tutti i fondi necessari e possibili per l’emergenza a famiglie ed imprese duramente colpite dell’effetto Coronavirus. E affida a Graziano Azzalin, capogruppo in consiglio comunale a Rovigo, l’azione di stimolo per ogni iniziativa utile a tal fine. “Ne prendo atto. La volontà politica è chiara ed ha la priorità - afferma Azzalin - di destinare più risorse possibile a risolvere i problemi causati dall’emergenza Covid-19, il nostro guppo si sta già muovendo in questa direzione”.

La prossima settimana il consiglio comunale di Rovigo dovrà votare il bilancio, redatto prima dell’esplosione della pandemia, “oggettivamente superato dagli eventi, andrà riscritto attraverso il riequilibrio - spiega Azzalin - Subito dopo ci sarà il consuntivo che libererà risorse e dopo ancora il riequilibrio che faremo prima di giugno, in modo da ricalibrare immediamente il bilancio preventivo”.

“Il bilancio preventivo dovrà garantire le risorse fondamentale, non potranno toccare le spese vincolate e quelle che servono a far fuzionare la macchina amministrativa del Comune. Si dovranno coprire quelle voci di mancate entrate o minori entrate, e solo dopo toccare il bilancio con quello che si avrà a disposizione per investimenti e per aiutare le categorie colpite da crisi e maggior disagio. Quel momento sarà quello della discussione delle proposte”. Nel frattempo si definiranno le risorse che verranno adottate dal governo, dalla regione e “ le potremo intrecciare alle nostre - continua Azzalin - cercando di fare un’azione e un piano complessivo che possa dare risposte di ripartenza della città”.

“In una fase di emergenza mai vissuta - conclude il capogruppo dei democratici - la sottolineatura del coordinamento comunale del Pd fa una leggittima sollecitazione politica e va letta così. L’amministrazione comunale di cui facciamo parte sta già lavorando così, grazie anche ad iniziative di concerto con altre città del Veneto”.
Articolo di Mercoledì 22 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it