Condividi la notizia

INIZIATIVA PAPOZZE

IoRestoaCasa -la vita al tempo del Covid-19 a Papozze

Un progetto per raccontare le proprie emozioni, le proprie sensazioni in questo momento di emergenza sanitaria, chiusi in casa in attesa che tutto finisca, tutto questo grazie alla biblioteca comunale di Papozze (Rovigo)

0
Succede a:
PAPOZZE (Rovigo) - La biblioteca comunale di Papozze presenta l’iniziativa: IoRestoaCasa -la vita al tempo del Covid-19. Il progetto si pone l’obiettivo di acquisire dirette testimonianze di come la vita di ciascuno di noi, improvvisamente, sia radicalmente cambiata a causa della pandemia provocata dal Coronavirus.

Testimonianze di vita quotidiana, dello scorrere del tempo rinchiusi nelle nostre case, appartamenti, che se prima li consideravamo il “ nido” che ci accoglieva, dopo una faticosa giornata di lavoro, trovando l’abbraccio amorevole dei nostri cari, ora è , nostro malgrado, luogo di obbligata “reclusione”. Partendo, dunque, dalla nuova realtà che ci obbliga a convivere con la temibile pandemia, questa idea vuole stimolare le persone a raccontare il loro vivere quotidiano in questo particolarissimo momento, svelando emozioni, riflessioni, paure, ansie.

In che modo? Attraverso un elaborato scritto, anche breve, sotto forma di tema, diario, filastrocche, poesie, foto con didascalie, ispirandosi sempre all’imperativo
categorico di IoRestoaCasa. Di come cioè, ciascuno di noi, ha imparato a reinventarsi la propria vita, una nuova inconsueta, temporanea normalità.

Tutto ha inizio il 23 febbraio scorso: una data che passerà alla storia. Da questo momento in poi è stato un susseguirsi di decreti fino ad arrivare a quello inevitabile dell’ 8 marzo che estendeva le misure, per contrastare e contenere il diffondersi del predetto virus, all'intero territorio nazionale. Da qui ha inizio l’ estremo cambiamento per ciascuno di noi : imparare a conoscere un nuovo modo di vivere: isolati da tutti e da tutto, convivendo con questo inaspettato, sconosciuto e temibile intruso: il Covid-19.

In Italia tutto si ferma. Bloccata qualsiasi attività lavorativa, in qualsiasi settore : dall’ industriale, all’ agricoltura, dalla ristorazione al turismo, dall’attività sportiva alla scuola. A tenerci compagnia i puntuali e drastici bollettini informativi sull’evolversi dell’ epidemia ben presto sfociata in pandemia: tutto il mondo coinvolto.

Ognuno, chiuso nel proprio guscio, cerca di dare un senso alla giornata, annaspando nella bolla d’aria in cui siamo stati rinchiusi, unico modo per non allargare il contagio. Giornate sempre uguali? No. Grazie al mondo digitalizzato, in cui ci muoviamo molto bene, ci scambiamo video esilaranti, immagini di ogni tipo
sconfinanti nella più inimmaginabile fantasia, migliaia di messaggini, video-chiamate; per sentirci meno soli.

Ed è proprio in questo nuovo contesto sociale che nasce il progetto della biblioteca di Papozze, iorestoacasa. Tutti possono aderire a questa iniziativa, senza alcun limite di età e distinzione di genere. Ugualmente i bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria di 1° grado sono invitati a parteciparvi e a loro è richiesto anche di esprimersi attraverso il disegno ( magari incoraggiati dai loro insegnanti).

Disegni che saranno poi oggetto di una mostra in biblioteca. Gli elaborati scritti potranno essere inviati da subito e fino al 31 maggio, all’indirizzo e-mail lusien53@yahoo.it mentre per la consegna dei disegni verranno date indicazioni dopo il 3 maggio prossimo. Al nostro "risveglio", ci troveremo in biblioteca a commentare, leggere, illustrare ciò che abbiamo prodotto, magari ipotizzando una curiosa pubblicazione che resterà a futura memoria.
 
Articolo di Giovedì 23 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it