Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Il Comune ha aiutato quasi 100 famiglie

A Castelmassa (Rovigo) conclusa la distribuzione dei buoni spesa, a consegnarli i volontari del Gruppo di Volontariato Vincenziano che con entusiasmo hanno dato la loro disponibilità

0
Succede a:

CASTELMASSA (RO) - Il comune di Castelmassa (Rovigo) ha concluso il 22 aprile la distribuzione dei “buoni spesa” per il sostegno all’acquisto di generi di prima necessità e farmaci legati all’emergenza Covid-19. Si tratta di buoni spesa del valore di 25 euro, nominativi e non cedibili, stampati con i dovuti criteri anticontraffazione. È stato possibile presentare domanda non solamente tramite i metodi canonici, ovvero il modello cartaceo e quello scaricabile dal sito del Comune, ma anche attraverso un metodo innovativo e al passo coi tempi: il Comune ha infatti creato un link dedicato ai buoni spesa, accessibile tramite smartphone e dunque fruibile facilmente a un pubblico più vasto. L’intento dell’Amministrazione è stato quello di raggiungere il maggior numero di persone possibile e agevolarle con ogni mezzo affinché potessero sfruttare questa opportunità. 

Dopo aver contattato gli esercizi commerciali del paese sono stati pubblicati sul sito del Comune coloro che hanno aderito all’iniziativa: Coop 3.0 Alleanza, Gusto e Sapori, Margherita Conad, MD Market, Macelleria di Lorena e Paolo Gavioli, Mondadori Roberto, Soc. Coop: Agricola Arancia Più, Farmacia Sant’Andrea Veronico, Farmacia San Martino, Parafarmacia L’Elisir, Iper Soap. 

L’Assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Carta, e gli Uffici comunali hanno vagliato le istanze giunte al Comune e programmato l’emissione dei buoni. Una prima consegna dei buoni spesa è stata effettuata l’11 aprile, prima delle festività Pasquali proprio per fare in modo che le famiglie massesi in difficoltà potessero trascorrere più serenamente questa ricorrenza. Sono state quindi raggiunte 70 famiglie alle quali si sono aggiunti in un secondo momento altri 28 nuclei familiari, le cui istanze sono giunte entro il 14 aprile (termine ultimo di presentazione) per un totale di 966 buoni emessi. I buoni spesa sono stati consegnati personalmente ai richiedenti da volontari del Gruppo di Volontariato Vincenziano che con entusiasmo hanno dato la loro disponibilità. L’Amministrazione comunale ha quindi utilizzato tutti i fondi messi a disposizione dallo Stato (22.519 euro) per questa emergenza e il contributo di 500 euro erogato da Asm Set (che l’Amministrazione ringrazia), aggiungendo poi fondi interni al Comune per la copertura totale. L’Assessore alle Politiche Sociali, Alessandra Carta, ha espresso la propria soddisfazione per il celere e diligente lavoro svolto dagli Uffici e dai volontari che ha permesso ad un gran numero di cittadini massesi di affrontare questo periodo di particolare difficoltà in modo dignitoso attraverso questo piccolo ma concreto aiuto.

Articolo di Giovedì 23 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it