Condividi la notizia

AGITAZIONE SINDACALE

Ripristinata l'indennità di chiamata ai dipendenti del Csa di Adria

Le polemiche esplose nelle ultime ore sortiscono effetto: dopo un lungo Cda tra la sera del 29 aprile e la mattina del 30 aprile, il direttore della casa di riposo di Adria (Rovigo) ripristina l'indennità per infermieri ed Oss

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - La revoca unilaterale della indennità di chiamata per i dipendenti del Csa di Adria aveva fatto infuriare i sindacati (LEGGI ARTICOLO), ma dopo un lungo confronto del Consiglio di amministrazione nominato da Omar Barbierato con il datore di lavoro, ovvero il direttore Mauro Badiale, avviato già poco dopo la pubblicazione della notizia nella serata di mercoledì 29 aprile, proseguito poi nella mattinata di giovedì 30, è stata ritirata.

In attesa di spiegazioni da parte del presidente della struttura Simone Mori, al momento, la notizia è che il direttore alla fine ha dovuto ricredersi ed è tornato sui propri passi. 

"Bene la notizia che Badiale è tornato indietro e ha deciso di ripristinare con effetto retroattivo l'indennità di chiamata". Così il consigliere comunale e capogruppo di minoranza Lamberto Cavallari, che sottolinea poi: "Opportuna la pubblica denuncia del consigliere Spinello (LEGGI ARTICOLO). Ci chiediamo che senso abbia avuto sollevare una tensione così elevata in un momento difficile come questo. Crediamo che la questione Badiale (ovvero la richiesta dei sindacati di sostituirne la figura) vada affrontata un volta per tutte. Siamo convinti che il Cda dove siede anche un nostro rappresentante dovrà trovare una soluzione alla questione".
Articolo di Giovedì 30 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it