Condividi la notizia

PROTESTA ROSOLINA MARE

Un primo maggio da non festeggiare per le partite iva di Rosolina Mare

Nella mattinata dell'1 maggio presso un parcheggio sulla strada statale Romea, allo svincolo per Rosolina Mare, si sono riuniti diversi gestori d'attività della zona turistica di Rosolina (Rovigo) per far capire il proprio disappunto

0
Succede a:
ROSOLINA (Rovigo) - Anche le partite iva di Rosolina Mare sono scese in campo per far sentire la propria voce, per far capire che proprio nel giorno della festa del lavoro ci vuole maggiore sensibilizzazione, perchè si rischia il collasso di tantissime attività, ma soprattutto un settore come quello turistico, che è particolarmente fragile in questo territorio. 

Lo stesso rappresentate dei commercianti di Rosolina Mare, Nicola Brugiolo, che sottolinea in un parcheggio allo svincolo della Romea per Rosolina Mare nella mattinata dell'1 maggio: "Penso che oggi ci sia gra poco da festeggiare, in quanto noi non stiamo lavorando". "Mi sembra impossibile essere qua oggi a chiedere semplicemente di lavorare di riaprire la mia attività, in quanto solo questo chiediamo e nulla di più". 

"Sappiamo bene che questo è un settore fragile, in un territorio anch'esso sempre sul filo del rasoio, per cui non sarà facile risollevarsi e tanti rischiano la chiusura". 
Articolo di Venerdì 1 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it