Condividi la notizia

SPORT

Il Rovigolf country club parte alla grande

Lo sport individuale è stato favorito dal bel tempo nel week and. Il campo di Rovigo è stato predisposto che nella realizzazione dei percorsi si possano evitare oggetti e superfici di contagio

0
Succede a:

ROVIGO - Al via la riapertura dei golf club in Veneto, dal 5 maggio grazie alle specifiche disposizioni del governatore Luca Zaia. Nel Rovigolf country club una riapertura molto responsabile e consapevole nel rispetto delle normative sanitarie anti-covid emanate dal Ministero della Salute.

Ottimo riscontro già dal primo giorno, questa data è stata molto attesa dagli appassionati che potranno godersi finalmente il loro amato sport in mezzo alla natura primaverile, ma anche dai circoli, che costantemente hanno seguito la manutenzione dei campi da golf per essere sempre pronti. 

I percorsi di golf vanno considerati, infatti, come impianti sportivi molto particolari con spazi estremamente ampi, dove una distanza di sicurezza di almeno 3 metri è sempre necessaria per poter eseguire uno swing, il movimento per colpire la pallina da golf. 

“Vogliamo essere estremamente attenti e garantire ai nostri golfisti la massima sicurezza, proprio per questo tutti i dettagli sono stati accuratamente studiati con i nostri consulenti della sicurezza, che hanno preso in considerazione anche il protocollo della Federazione e tutti gli aspetti gestionali. Ovviamente in questo periodo saranno svolte esclusivamente attività di carattere ludico sportivo e non agonistico, evitando qualsiasi tipo di assembramento e di contatto sociale” spiega il Presidente del Rovigolf country club Agostino Vignaga.

Le disposizioni necessarie alla riapertura puntano alla sicurezza e a evitare assembramenti, è quindi obbligatorio prenotare il tee time per telefono, on line o via email, con turni che si succederanno ogni 10/12 minuti e per accedere bisognerà indossare mascherina e guanti oltre ad avere con sé un gel disinfettante mani e l’autocertificazione compilata. 

In caso di temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi, sintomi di patologie respiratorie o se sottoposti alle misure di quarantena, non si potrà accedere alle strutture come da DPCM del 26.4.2020. L’attrezzatura sarà costantemente igienizzata e consegnata solo all’esterno, per un utilizzo esclusivamente individuale.

“Abbiamo inviato a tutti i nostri soci protocollo e informative. Il campo di Rovigo è stato predisposto che nella realizzazione dei percorsi si possano evitare oggetti e superfici di contagio. Verranno rimosse le bandierine utili a recuperare le palline, riadattando la profondità delle buche. Sono stati esposti cartelli con tutte le avvertenze e negli spazi comuni come la club house e locali di servizio vigeranno le normative di igiene e distanziamento obbligatori, monitorati dal personale e ricordati da cartellonistica specifica. Per ora non saranno accessibili gli spogliatoi. Ripartiamo con cautela ma ricominciamo a giocare a golf” conclude il presidente Vignaga.

Articolo di Lunedì 11 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it