Condividi la notizia

CORONAVIRUS FASE DUE

Spazio pubblico a titolo gratuito per le attività

L’amministrazione comunale di Lusia (Rovigo) per permettere una ripartenza delle attività commerciali dopo il lockdown, emette due ordinanze importanti su Tari e suolo pubblico 

0
Succede a:

LUSIA (RO) - Due importanti provvedimenti sono stati deliberati dall’amministrazione comunale di Lusia per permettere una ripartenza delle attività commerciali maggiormente colpite dall’emergenza Covid-19 e per non gravare in modo eccessivo dl punto di vista fiscale sulle stesse.

Si tratta della possibilità di concedere uno spazio pubblico a titolo gratuito per le attività che lo ritengono indispensabile per facilitare la ripresa post lock down.

Per richiederne l’assegnazione bisogna inviare il prima possibile la richiesta al seguenti indirizzi allegando la carta d’identità del dichiarante: mail: protocollo@comune.lusia.ro.it oppure Pec: protocollo.commercio.comune.lusia.ro@legalmail.it 

Per quanto riguarda invece la riduzione/esenzione dalla tassa dei rifiuti (TARI) per attenuare il carico nei confronti delle utenze non domestiche che sono state obbligate alla chiusura temporanea (lock down) dai provvedimenti governativi e regionali la richiesta va fatta compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito del comune di Lusia e inviandolo entro e non oltre il 5 giugno 2020 a: mail: protocollo@comune.lusia.ro.it oppure Pec: protocollo.commercio.comune.lusia.ro@legalmail.it

L’amministrazione comunica che il provvedimento di riduzione/esenzione sarà coperto ricorrendo alla fiscalità generale dell’Ente e sarà emanato entro il 30 Giugno 2020.

Le scadenze di pagamento del tributo (Tari) subiranno uno slittamento e sarà valutata la possibilità di suddivisione in più rate per i soggetti che ne faranno richiesta dimostrando la comprovata difficoltà economica.

Articolo di Venerdì 15 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it