Condividi la notizia

I NOSTRI SOLDI

Sabrina Silvestrini, consulente finanziaria: "Ogni crisi genera delle opportunità. Cogliamole" [VIDEO]

Il picco delle borse dopo il Coronavirus e le scelte emotive che non vanno d'accordo con quelle che si rivelano invece più giuste. Sabrina Silvestrini spiega cosa è la finanza comportamentale

0
Succede a:

ROVIGO - Con l'emergenza Coronavirus il mercato finanziario mondiale ha vissuto una vera e profonda crisi. "Crisi che periodicamente si presentano - spiega Sabrina Silvestrini, consulente patrimoniale e finanziaria di Rovigo con 25 anni di esperienza sulle spalle -. Anche se questa è percepita ancora più forte perché ha minato contemporaneamente salute, lavoro e rapporti sociali. Poi come ogni crisi, le curve ormai sono codificate nel tempo, ci si solleva. Ma l'impatto mediatico ed emotivo è sempre molto alto". 

La finanza comportamentale è una scienza che studia come come le emozioni influenzano fortemente i nostri comportamenti e le nostre scelte in campo finanziario. Vanta nomi illustri come Daniel Kahneman che va vinto il Nobel per l'economia nel 2012 e ha studiato quanto incidano nelle scelte quotidiane le false percezioni. Silvestrini proporre alcuni approfondimenti e si avvale di test noti in questo ambito che vanno a sottolineare quanto la mente faccia associazioni rispetto alle abitudini, conseguenti a veri e propri imprinting emozionali  e come facilmente venga tratta in inganno, proprio nel momento in cui si pensa di essere azionali. Silvestrini ricorda infatti che: ”La mente mente e spesso proprio a noi stessi“. 

Come incidono le percezioni sulle scelte finanziarie? "Fin da bambini costruiamo le nostre esperienze associandole alle emozioni, rimangono impresse dentro di noi e la mente le va a pescare ogni qualvolta la situazione si presenta in modo similare". "Il risparmiatore che ha perso nella sua storia soldi investendoli, difficilmente riuscirà a superare la paura della perdita" spiega. Silvestrini propone qualche esempio su come alcuni comportamenti istintivi prendano il sopravvento anche in situazioni di rischio non finanziario, l’automobilista che frena sul ghiaccio pur sapendo di non dover frenare, dice Silvestrini. 

TEST ASSOCIATIVO: vedi la giovane donna o la vecchia dal naso aquilino?
TEST ASSOCIATIVO: vedi i giovani amanti o i delfini?


"Bisognerebbe allenarsi a prendere decisioni non sulle emozioni, ma a rendere sinergici i due ambiti: mente ed istinto - spiega Silvestrini -. Come esistono i corsi per la guida sicura, esistono i consulenti patrimoniali che aiutano il risparmiatore a fare le scelte migliori per se”.

Il consiglio quando il mercato è basso è uno solo: "comprare, è il momento dei saldi sul mercato e conviene sempre comprare, anche poco, ma farlo. Diversificando o inseguendo quei mercati che dalla crisi sembrano prendere forza - spiega Silvestrini - ogni crisi fa emergere settori, magari prima ignorati, in crescita. Anche questa crisi ha messo in evidenza dei settori traino sui quali vale la pena investire".

L’overconfidence, l'eccesso di sicurezza che si traduce nella convinzione di saper fare sempre le migliori scelte e che può colpire anche il consulente, è tenuta a bada dalla tecnologia che aiuta misurando il rischio e tenendo monitorati gli investimenti diventando uno straordinario supporto per il consulente.  

"C'è un testo molto bello, scritto da Richard Thaler, un altro premio Nobel dell'economia, il suo libro si intitola 'La spinta gentile' - conclude la consulente rodigina che si è conquistata un certificato rilasciato dall’Università Cattolica come consulente patrimoniale dopo aver superato un esame alla Regent’s University a Londra nel 2018 - proprio questo fa un bravo consulente finanziario e patrimoniale, dà quella spinta gentile affinché il cliente-investitore pianifichi al meglio i suoi obiettivi.
Perché i soldi sono progetti di vita, non semplice denaro".

Articolo di Lunedì 18 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it