Condividi la notizia

CULTURA

Passeggiata virtuale nella Rovigo scomparsa

Anche il FAI di Rovigo si è dovuto adattare all’emergenza Coronavirus, e propone degli incontri virtuali perchè i nostri beni e il nostro territorio continuano ad aver bisogno di attenzioni e di cure per essere tutelati  

0
Succede a:

ROVIGO - Da mercoledì inizierà una nuova esperienza, un nuovo format di appuntamenti rigorosamente a distanza: “Che FAI mercoledì? – Dopocena col FAI”. Una serie di incontri online (utilizzando la piattaforma Zoom) nei quali, uno o più ospiti, avranno l’occasione di fare una chiacchierata con un moderatore raccontando se stessi, il loro modo di vivere le loro attività culturali, siano esse per volontariato o per lavoro, in tempo di quarantena. Ci faranno conoscere il territorio attraverso le loro conoscenze e le loro esperienze, attraverso testimonianze dirette di chi cura le iniziative che siamo abituati a vivere dal vivo o che magari non conosciamo.

Il 20 maggio Mario Andriotto ci porterà a fare una passeggiata virtuale nella Rovigo scomparsa attraverso foto e cartoline d’epoca e il 27 maggio con Renata Benvegnù, pianista internazionale, direttrice artistica ed insegnante che ci racconterà di sé e della sua esperienza di musicista ai tempi del coronavirus.

Due punti fissi, il giorno che sarà il mercoledì, e l'ora che sarà alle 21:15, con possibilità di accesso dalle ore 21:00.

L’incontro, che durerà circa un’oretta, è aperto a tutti, iscritti e non e per partecipare è sufficiente (ma necessario) prenotarsi sul sito www.faiprenotazioni.it nella sezione dedicata alla Delegazione FAI di Rovigo.

Articolo di Martedì 19 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it