Condividi la notizia

AMBIENTE

Il regolamento vieta di dare cibo ai volatili

Guerra ai piccioni a Occhiobello (Rovigo), il guano può veicolare malattie e incentivare la presenza di blatte

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (RO) - Dai sopralluoghi dell’entomologo Davide Di Domenico sono emerse alcune situazioni in cui vi è particolare presenza di colombi. “I volatili sono attirati dalla disponibilità di cibo – avverte Di Domenico -, e per questa ragione sarebbe opportuno che i cittadini evitassero di alimentare i volatili lasciando pane e cibo sui marciapiedi o sulla strada, il guano dei piccioni può veicolare malattie e incentivare la presenza di blatte”.

L’entomologo, in proposito, informa inoltre sulla necessità di eseguire regolare pulizia e sanificazione delle vasche biologiche a prevenzione della proliferazione delle blatte.

Come indicato anche nel regolamento comunale per la tutela e il benessere degli animali, in merito al controllo dei colombi in ambito urbano (articolo 34), è vietato somministrare in modo sistematico alimenti ai colombi allo stato libero ed è obbligatorio per i proprietari degli stabili adottare misure per evitare l'insediamento e la nidificazione dei colombi (reti, dissuasori ad aghi, evitare ristagni d’acqua che potrebbero fungere da fonti di abbeveramento).

Articolo di Venerdì 22 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it