Condividi la notizia

AMMINISTRAZIONE COMUNALE ADRIA

Si chiama "Amministrazione trasparente", ma se non si pubblica, non traspare nulla

Il consigliere comunale Sandro Gino Spinello costretto a rivolgersi formalmente e per iscritto a sindaco Barbierato, presidente Bisco, prefetto di Rovigo De Luca dopo il diniego per le vie brevi da parte del neo segretario Rossetti

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il sindaco Omar Barbierato firma decreti sindacali che non si trovano pubblicati nella sezione Amministrazione trasparente del Comune di Adria, tra l'altro con espressa menzione di pubblicazione riportata in decreto. Questa l'anomalia registrata dal consigliere Sandro Gino Spinello, già sindaco e senatore, non proprio uno sprovveduto alla prima esperienza amministrativa.

Spinello riporta di aver chiesto lumi al neo segretario, scelto da Barbierato, Pierluigi Rossetti "era mia intenzione assumere informazioni per le vie brevi dal segretario generale, ma, in data 20 maggio c.m., questi si è rifiutato di ricevermi facendomi dire da personale del suo staff, che se volevo rivolgermi a lui dovevo farlo per iscritto".

E così l'ex sindco Spinello ha fatto: con una trasmissione formale al primo cittadino Barbierato ed in copia al presidente Franco Bisco, allo stesso segretario Rossetti ed al prefetto di Rovigo Maddalena De Luca presenta interrogazione a risposta scritta circa la mancata pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente, nella sezione “Amministrazione Trasparente” dei Decreti Sindacali n. 9 del 26 marzo 2020 e n. 16 del 21 aprile 2020.
Con l'occasione Spinello chiede al sindaco come mai continui ad affermare l'esistenza della pubblicazione sul sito del Comune dei compensi ai dirigenti, quando la verità dei fatti è che non ci sono affatto.
La trasparenza, oltre essere un obbligo, è intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche. L'impegno alla trasparenza concorre quindi alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino.

"In data 14/05/2020, a seguito di richiesta di accesso agli atti - comunica Spinello - ho preso visione dei  suoi Decreti Sindacali, il n. 9  del 26/03/2020 con il quale conferiva l’incarico di funzioni dirigenziali del Settore “Urbanistica-Territorio “ all’ ing. Andrea Portieri ed il n. 16 del 21/04/2020 con il quale attribuiva  allo stesso ing. Portieri l’incarico di Responsabile del III° Settore - Lavori Pubblici - Gestione Patrimonio - Manutenzione-Ambiente-Comunicazione”.

In entrambi gli atti viene espressamente previsto che gli stessi siano pubblicati sul sito istituzionale dell’Ente, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, unitamente alla dichiarazione sostitutiva di certificazione resa dall’interessato in ordine all’assenza delle situazioni di inconferibilità e incompatibilità di cui al D.Lgs. n.39/2013.
Ho verificato direttamente ed anche attraverso terze persone, che nessuno dei due atti è stato pubblicato contrariamente a quanto disposto negli atti stessi.
Chiedo di conoscere le motivazioni di queste mancate pubblicazioni.


Segnalo anche il fatto che contrariamente a quanto da Lei pubblicamente affermato, nella sezione “Amministrazione Trasparente” non sono indicate le retribuzioni del Segretario Generale e dei Dirigenti, a differenza , invece, di quanto avveniva  passato.

Ritengo doveroso fare presente che era mia intenzione assumere queste informazioni per le vie brevi dal Segretario Generale, ma, in data 20 maggio c.m., questi si è rifiutato di ricevermi facendomi dire da personale del suo staff, che se volevo rivolgermi a lui dovevo farlo per iscritto.
Ne ho preso atto ed ho agito di conseguenza".
Articolo di Venerdì 22 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it