Condividi la notizia

POLITICA COMUNE DI ROVIGO

Serataccia in maggioranza a Rovigo

La mozione sul consumo di suolo zero presentata dal capogruppo Mattia Milan della lista Menon non passa, ma i numeri sono da incubo per il sindaco Edoardo Gaffeo

0
Succede a:
ROVIGO - Il messaggio al sindaco è stato lanciato: "12+5 fa 17, ricordalo".

Maggioranza al completo, minoranza compatta al voto e senza il Cinquestelle Mattia Maniezzo, che ha abbandonato la seduta per un impegno professionale. Una battaglia navale giocata sul voto della mozione presentata dalla lista Menon sul consumo di suolo zero (LEGGI ARTICOLO) che ha registrato la mancata fiducia sulla posizione della giunta del primo cittadino Edoardo Gaffeo da parte del gruppo consiliare di riferimento alla presidente del consiglio Nadia Romeo e Nello Chendi che si sono astenuti insieme ai colleghi consiglieri Nale, Raise e Bernardinello.

E' proprio quest'ultimo che ha dichiarato: "questa non è una giunta di palazzinari. La mozione Menon è apprezzabile nelle intenzioni, peraltro riprende l'obiettivo delineato nel programma elettorale del sindaco e nelle linee programmatiche per il quinquennio votate dal consiglio comunale. Per tale ragione scelgo l'astensione, per rispetto alle motivazioni dei proponenti e fiducia nell'azione coerente della giunta, ribadita anche in questo consiglio.
Se nella variante del Pat dovessi trovare intenti speculativi, questa giunta perderebbe la mia fiducia un secondo prima, non un secondo dopo".

Tra i banchi del gruppo Lega anche l'assessore regionale all'urbanistica Cristiano Corazzari, il padre della legge che consente i famosi 84 ettari extra di sviluppo possibile per Rovigo prima di fermarsi definitivamente nel 2050: "In fase di votazione della variante del Pat, che prevede comunque oltre 140 ettari già disponibili nel consolidato, di aggiungere altri 84 ettari è una scelta politica che compete alla maggioranza. Li vorranno aggiungere? Sarà una loro scelta. L'obiettivo della Regione è arrivare al consumo zero entro il 2050 e quindi votare a favore di una mozione che punta al consumo zero di suolo oggi, con oltre 140 ettari disponibili, non è un andare contro all'idea della legge regionale".

Dalla maggioranza un solo voto favorevole alla mozione della minoranza, quello della consigliera Giorgia Businaro che si definisce coerente con l'impegno dimostrato da anni all'interno dell'associazione ambientalista Legambiente e che la vedrebbe non più credibile se si comportasse diversamente dal votare diversamente.

Pd, Forum, Lista Gaffeo arrivano a 15 voti contrari, Lega, Gambardella, con Rossini, lista Menon e Businaro si fermano a 12. Le 5 astensioni del gruppo Romeo evitano al sindaco Gaffeo di "andare sotto" e la mozione della minoranza viene bocciata poco dopo le 22.
Articolo di Venerdì 22 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it