Condividi la notizia

SOLIDARIETA'

Un menù solidale per la Protezione Civile del Veneto

Nei giorni 21, 22 e 23 maggio per ogni menù "Chiocciole solidali" di diverse osterie in tutto il Veneto, sono stati raccolti due euro che saranno devoluti alla Protezione Civile, per Rovigo ha partecipato anche osteria Arcadia di Porto Tolle

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - Dall’amore per la buona tavola un gesto a supporto della Protezione Civile Veneto. A schierare i menù destinati alla raccolta fondi saranno i chiocciolati veneti della guida SlowFood Osterie d’Italia che
hanno aderito all’iniziativa “Chiocciole solidali”. Nei giorni del 21, 22, 23 maggio per ogni piatto o menù “Chiocciole solidali” ordinato, 2 euro sono stati destinati alla raccolta fondi a favore della Protezione Civile Veneto. In questo modo gli amanti della buona tavola e del consumo consapevole in un unico gesto hanno potuto, con grande gioia anche per il palato, sostenere la ripartenza del settore ristorazione e i volontari della Protezione Civile Veneto. “Chiocciole solidali” è un’iniziativa lanciata e promossa da Andrea Riboni, titolare di Locanda Solagna (Vas-BL), non nuovo alle iniziative che vedono uniti cibo e solidarietà.

Dopo la devastazione di Vaia, assieme ad Andrea Biasiotto, titolare della cantina Vini Biasiotto, Riboni aveva organizzato una cena di gala a numero chiuso in cui si erano alternati ai fornelli cinque tra i migliori ristoratori del bellunese, tra qui oltre alla chiocciolata Locanda Solagna anche due stellati Michelin. All’epoca durante la serata furono raccolti e donati oltre 10mila euro.

A partecipare a questa iniziativa per la provincia di Rovigo sono stati Al ponte di Lusia e Osteria Arcadia di Porto Tolle; proprio Pamela Veronese, proprietaria di quest'ultima racconta: "Si tratta di un progetto di cui ci ha parlato Locanda Solagna. Quando ci hanno contattato abbiamo aderito subito e con piacere, visto che da tempo cercavamo un modo per poter fare la nostra piccola parte per sostenere l'operato di enti come la Protezione Civile, che si è tanto adoperata per far fronte alle necessità nate dall'emergenza Covid-19".

"Abbiamo deciso di sfruttare l'alta richiesta dei piatti a base di cozze, e dunque abbiamo predisposto un salvadanaio sul bancone dell'Osteria, nel quale mettiamo 2 euro ad ogni piatto a base di cozze ordinato dai clienti. Questo ci consente inoltre di promuovere un prodotto di assoluta eccellenza come la cozza Dop del nostro Delta. Speriamo di raccogliere una buona somma in questi 3 giorni di raccolta fondi. È una bellissima idea, a cui abbiamo aderito con gioia non solo per promuovere l'Osteria Arcadia, ma anche tutto il nostro territorio e le sue incredibili ricchezze".
Articolo di Sabato 23 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it