Condividi la notizia

CONSIGLIO COMUNALE ADRIA

Il vice sindaco Wilma Moda chiede scusa, ma afferma di non aver bestemmiato

"A tutto c'è un limite" afferma l'assessore al bilancio adriese che si dichiara rammaricata per le parole pronunciate a microfono aperto, stremata da un clima di ostilità in aula per l'approvazione del bilancio previsionale 2020

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - "Mi vedo chiamata ad un chiarimento, relativo alla seduta del consiglio comunale di Adria del 19 maggio (LEGGI ARTICOLO) che mi ha visto, mio mal grado, interprete in una parte non piacevole" afferma il vice sindaco della città etrusca Wilma Moda.
Moda, assessore al bilancio comunale, si riferisce ad "alcune esternazioni da me proferite in attesa dell’avvio della seconda parte del consiglio comunale a microfoni purtroppo aperti, quando esausta e provata, pronunciavo parole inopportune e fuori luogo.

Sono ovviamente rammaricata del fatto, e pur non volendomi giustificare, devo dire che ho risentito come persona, della fatica del lavoro quotidiano a cui sono sottoposta e del successivo impegno politico che ho scelto.
Infatti quella sera durante il consiglio comunale durato sette ore e terminato alle ore due di notte, altre parti politiche risentivano come me, della tensione per l’ora tarda e per l’approvazione del bilancio di previsione 2020 al punto che, “volavano” apertamente offese da più parti politiche, direttamente ed indirettamente, ma non solo, culminate con intervento delle Forze dell'ordine in consiglio e con la conseguente sospensione della seduta virtuale.

Se posso dirmi rammaricata di alcune parole proferite per le quali chiedo venia, non sono però intenzionata ad accettare che mi siano ascritte altre parole, che non ho assolutamente proferito e che nessuno può dire di aver sentito uscire dalla mia bocca o, dalla registrazione audio della seduta. La politica sta subendo un'evoluzione che disconosco, basata sull'offesa, anche sul piano personale dell' avversario, tralasciando i reali argomenti di confronto, come ad esempio l'approvazione del bilancio. A tutto c'è un limite".
Articolo di Sabato 23 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it