Condividi la notizia

FASE 2

Sondra Coizzi: “Rispettate le regole o rischiamo di bloccare il Paese”

A Occhiobello (Rovigo) diverse segnalazioni giunte al Sindaco, in alcuni casi non venivano usati correttamente i dispositivi di protezione e le distanze di sicurezza nei locali erano carenti

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (RO) - “Nel primo fine settimana di apertura dei locali, ho ricevuto diverse segnalazioni di mancata osservanza delle norme di sicurezza. Mi rammarica dovere sottolineare, come molti altri sindaci, che la frequentazione di alcuni locali e alcuni luoghi di ritrovo non sia stata in linea con tutte le misure necessarie in questa fase”.

A parlare è il sindaco di Occhiobello, Sondra Coizzi, dopo le riaperture della Fase 2. “Alla stregua di centri urbani più grandi, anche nel nostro territorio, in alcuni punti in particolare, le persone si sono incontrate senza usare in modo adeguato i dispositivi di protezione individuale e trascurando le regole di distanziamento.

Noi sindaci ci stiamo trovando nella posizione di valutare eventuali restrizioni a seconda di come i cittadini si comporteranno e dei dati sanitari che avremo. L’emergenza non è finita, tutt’altro, e la responsabilità è davvero nelle mani delle persone, stiamo rischiando di bloccare un’altra volta il nostro Paese”.

“Faccio appello - conclude il sindaco di Occhiobello - affinché i cittadini che frequentano i locali contribuiscano con un adeguato comportamento a fare in modo che i locali rimangano aperti, se vogliamo aiutare le nostre imprese commerciali, i cittadini devono essere attenti nell’applicare il distanziamento e utilizzare i dispositivi”.

 

Articolo di Lunedì 25 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it